**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Ottobre 2009

Domanda del 14.10.2009

Sono Giorgio Manara di Genova ed ho una femmina di Golden Retriever di oltre anni 12. Fortunatamente gode ottima salute, ha solo un problema, la cataratta.
La mia domanda è questa, esiste un qualche prodotto che possa almeno lenirle un po' questo disturbo, se si vorrei sapere quale.
Ringrazio anticipatamente per l'eventuale risposta, ed invio cordiali saluti
Giorgio

Buongiorno, mi spiace ma farmaci che risolvano il problema non ne esistono. Chieda una visita specialistica con un oculista veterinario (a Genova li trova e molto preparati) per fare il punto della situazione, una diagnosi, ed avere le migliori prescrizioni possibile nel suo caso, se esistono.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 14.10.2009

buongiorno, ho una cagnolina razza border collie di circa 3 anni, l'ho fatta accoppiare il 14 settembre volevo sapere come posso verificare se è rimasta incinta senza ricorrere all'ecografia ed è vero aspettare fino dopo al parto per farle i normali vaccini annuali? grazie in anticipo

Buongiorno, esistono test che si fanno su sangue a partire dal 28° giorno dall'accoppiamento ma non sono il massimo per sensibilità in quanto possono dare sia falsi negativi sia falsi positivi. Una semplice visita clinica con attenta palpazione addominale a questo punto però spesso già individua l'utero gravido. Oggi l'ecografia essendo non dannosa nè invasiva sarebbe l'opzione migliore anche per controllare visivamente la situazione di utero e feti. Se però vuole sapere meglio quanti cuccioli siano in utero deve aspettare almeno dopo il 45° giorno di gravidanza ed far eseguire 2 radiografie dell'addome. Come vede il cane non è una donna cui culturalmente si fa riferimento magari inconsciamente.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 15.10.2009

Buongiorno dottore,
ho due cani meticci di taglia media che vivono con noi, indifferentemente tra interno e giardino a seconda della loro preferenza. Dovendo scegliere un impianto di riscaldamento a breve, vorrei sapere se la scelta di un pavimento radiante può essere dannosa per la salute degli animali che spesso si trovano all'interno, anche se la caratteristica di questo impianto è quella di lavorare a bassa temperatura, tra 40 e 45 gradi credo.
Grazie anticipatamente
Massimo Perra

Buongiorno, non conosco le specifiche tecniche di un pavimento radiante però posso solo dirle che ho due cani che vivono in un appartamento con riscaldamento a pannelli nel pavimento e non credo abbiano alcun problema per questo!
Penso sia ininfluente sinceramente.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 15.10.2009

Sono la proprietaria di un cane meticcio di piccola taglia che ha quasi vent'anni. Da un pò di tempo la notte piange pur tenendo la luce di casa sempre accesa. Da circa quattro mesi periodicamente ha delle crisi epilettiche. Mi è stato detto che esistono dei collari che emettono degli ormoni tranquillizzanti é vero? Mi sa dare qualche indicazione a proposito e dirmi il perchè di questo comportamento? La ringrazio Patrizia

Buongiorno, ritengo che il suo cane data la avanzatissima età abbia dei comportamenti risultanti da una forma di senescenza vera. Esistono varie terapie per attenuare e migliorare la situazione ma tutte devono essere prescritte dopo una visita neurologica ed una visita comportamentale. Nel frattempo può somministrare specifici integratori ed applicare un collare ai feromoni appaganti.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 16.10.2009

ho un yorkshire di 5 anni che da 4-5 giorni si gratta violentemente un'orecchio specialmente quando è rilassato pronto per dormire, e durante la notte si sveglia e si gratta. Cosa posso fare?

Buongiorno, è probabile che si tratti di una otite esterna, cioè di una infiammazione dell'orecchio esterno. Deve portarlo oggi stesso in visita dal suo veterinario prima che la cosa diventi davvero seria.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 16.10.2009

dottore caro, ho bisogna di sapere se ci sono delle cure da poter fare sul mio SIUC (HA 4 ANNI) un petit bleu de gascogne che purtroppo un paio di anni fa ha avuto una reazione emotiva di questo genere: è VENUTO a contatto con un jack russel di 6 mesi femmina che stava per andare in calore e lui ha avuto questa reazione: bava alla bocca scatti delle zampe annebbiamento vista con ringhio verso padrone poi caduto a terrra sembrando morto in tutto per un periodo di circa 2-3 minuti....poi nessuna crisi fino a quando l'estate successiiva
scendendo dalla macchina in una area di servizio odorando un cespuglio ha avuto stessa crisi...giorno di pasqua ha avuto un altra crisi incontrandosi con un beagle femmina...poi dopo qualche mese (nel frattempo non l'ho + fatto uscire per paura di altre crisi) l'ho f atto uscire e qualchei villino dopo il mio quando ha sentito guaire un pastore tedesco femmina si è avvicinato al suo recinto e ha cominciato ad avere attacco di crisi come sopra descritto. NON L'HO + FATTO USCIRE...ma non mi sembra giusto anche lui deve socializzare con i suoi simili.Mi aiuta dottore? cosa posso fare?? oltretutto è buonissimo. Grazie dottore per quello che potrà fare per SIUC

Buongiorno, il suo cane probabilmente ha una forma di epilessia idiopatica che si scatena con crisi vere solo in occasione di forti emozioni o stress. Non capisco perchè non abbia già fatto visitare il cane in questi anni e, se ciò invece fosse avvenuto, percè non ha in mano una diagnosi ed una terapia adatta. In ogni caso fra le possibili cause di queste crisi non c'è solo il sistema nervoso centrale ma in modi diversi l'apparato cardio-circolatorio e alcune malattie metaboliche.
L'iter in questi casi è accurata visita di base, esami del sangue e delle urine completi, eventuale visita cardiologica ed ecocardiografia.
Raccolti questi dati, e sentito il parere dei veterinari specialisti, deve anche avere il parere di un veterinario neurologo.
Arriverà ad avere quindi una vera diagnosi - la procedura se ci pensa è uguale a quella che farebbero ad un essere umano - e le possibili opzioni terapeutiche nel caso fossero indicate.
Senza fare tutto coò che le ho detto sopra sinceramente rovinerà la qualità di vita del suo cane e di riflesso anche la sua.
Si attivi alla svelta.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 16.10.2009

Gent.mo Dottore.

vorrei chiederLe un consiglio.
Desidererei acquistare una cagnolina, la vorrei di taglia piccola, direi toy, tranquilla, affettuosa.
Quale razza mi consiglia?
Mi piacerebbe una yorkshire ma me l'hanno sconsigliata perchà sarebbe nervosa e troppo vivaci.
Lei che ne pensa?
La ringrazio anticipatamente e Le porgo distinti saluti.

Stella

Buongiorno, ci sono molte razze che possono fare al caso suo tipo il maltese, lo shih-tzu, il carlino eccetera.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 17.10.2009

buongiorno dott Minetti , ho un labrador maschio di 7 anni e da qualche mese gli sono uscite delle macchie sulla zampa anteriore della grandezza di un centimetro circa l'una. Subito pensavo fosse sporco e ho provato a lavarle ma nulla. Mi devo preoccupare???A dire il vero lo sono già. Potrebbe essere un fattore psicologico visto che da un paio di mesi ha perso la mamma con la quale viveva da tutta una vita??? Resto in attesa di una sua gentile risposta. Grazie Roberta

Buongiorno, prima di fare ipotesi "psicologiche" - peraltro piuttosto rare - bisogna che lei faccia visitare il cane. Sarà bene anche fare esami collaterali di laboratorio per arrivare ad una diagnosi precisa.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 17.10.2009

Salve Dottore, le scrivo per chiederle un consiglio riguardo l'alimentazione del mio cucciolo (9 mesi) di
shih-tzu. Premetto che non è mai stato un cane con molto appetito, ma ultimamente, da tre mesi a questa parte, mangia le crocchette con l'umido (80-100 gr circa),solo alla sera, alcune volte salta anche quel pasto. Al mattino non mangia nulla tranne due o tre stick, per cani, durante il giorno. Vorrei cambiare tipo di crocchette,magari più appettitose che le Eukanuba Puppy, che ne pensa?
Grazie.

Buongiorno, la decisione di passare da una alimentazione all'altra deve essere fatta in accordo con il veterinario curante e in modo graduale. Tenga anche presente che una dieta mista giornaliera casalinga ed industriale va benissimo. L'importante è sempre dare la giusta qualità (cioè una dieta equilibrata) e la giusta quantità (cioè le giuste calorie). Bisogna ricordarsi però che il cane non è un uomo e quindi ciò che va bene per noi non è detto che vada bene per loro. Inoltre il suo cane ha praticamente smesso di crescere e per questo le sue esigenze energetiche sono decisamente diminuite in quanto il metabolismo si è rallentato rispetto alla massa ed al peso: ciò lo ha visto perchè mangia di meno.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.10.2009

Gentile dottore, sono stata fino a tre giorni fa la proprietaria di un cane che mi ha fatto compagnia per ben venti anni. Ho dovuto prendere la decisione di portarla a morire perchè pur avendo ancora un cuore forte le sue condizioni a livello articolare e osseo non gli permettevano più di muoversi indipendentemente. Ultimamente non mi muovevo più di casa per la paura di trovarla incastrata da qualche parte e magari sofferente o morta. Una sera in un momento ho preso questa decisione estrema che anche se convalidata dal veterinario mi pesa sulla coscienza come un macigno. Non so capacitarmi e la sua cuccia vuota è divenuta un incubo a tal punto che cerco di uscire di casa pur di far fronte al dolore in modo dignitoso. Mio marito dice che prendere un cane in questo momento sarebbe un errore ma io non la penso allo stesso modo, anzi credo che la cosa mi aiuterebbe molto soprattutto in considerazione del fatto che i miei figli abitano lontano per ragioni di lavoro. Lei che ne pensa? Sono una persona sportiva che ogni giorno cammina e abito in alta montagna che razza eventualmente può fare al caso mio? Mi aiuti per favore grazie di cuore

Buongiorno. anche in questi casi si dovrebbe dire di andare dietro al proprio cuore. Nella mia trentennale esperienza umana come veterinario "di famiglia" condivido la sua inclinazione a prendere subito un altro cane. Ciò ha molte valenze per se stessi ma ancor di più può diventare una grande opera di bene se deciderà di adottarne uno senza famiglia.
Quindi, non per volere mettere zizzania fra lei e suo marito, le consiglio di iniziare subito a cercare il nuovo compagno di passeggiate!
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  123456