**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Ottobre 2009

Domanda del 18.10.2009

gentile dottore,ho una cagnolina meticcia di piccola taglia che ,intorno alla fine di agosto,si è accoppiata.
Oggi,dopo quasi due mesi non si nota quasi nulla, l'unica cosa sembra che le si sono gonfiate le mammelle come mi devo comportare?
gianluca da pescara.

Buongiorno, i termini della gravidanza sono i canonici 60 giorni, quindi le consiglio di fare eseguire subito una visita clinica, una radiografia dell'addome ed una eventuale ecografia.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.10.2009

Gent.mo Dott. Minetti, ho un cucciolo di shit-zu maschio di cinque mesi e mezzo, da circa una settimana, penso per fare un dispetto, una volta al giorno quando fa la cacca (i suoi bisogni li fa solo sul pannolino, non li fa quando lo porto a passeggio) ha preso il vizio di manipolarla e farla a pezzettini per spargerli sul balcone. All'inizio lo faceva solo quando ero al lavoro mentre adesso lo fa anche quando sono a casa. Cosa possa fare per togliergli questo brutto vizio (o dispetto)?.
La ringrazio per l'attenzione.
Maria Rosa

Buongiorno, i cani non fanno dispetti. Il suo cane sta solo cercando di nascondere qualcosa che gli è stato fatto forse vedere da voi come negativo (lo avete sgridato per questo?) o che non ha potuto fare nel posto giusto secondo il suo istinto.
Bisogna cambiare strategia, cioè non sgridare più il cane ma premiarlo quando fa i suoi bisogni dove deve secondo voi.
Con calma le cose andranno a posto, in caso contrario dovrà rivolgersi ad un veterinario comportamentista.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.10.2009

salve dottore , a natale vorrei portare con me in vacanza destinazione new york.....il mio piccolo cavalier king...charles spaniel ...dal peso di circa 6 kili......ho timore .le dicerie sono tante........il viaggio è troppo lungo.......potrebbe rischiare la quarantena......bisogna sedarla durante il volo..........etccccccc.....da premettere che non la lascerei per niente al mondo ............a costo di rinunciare a tutto! che mi consiglia di fare? grazie mille.

Buongiorno, migliaia di cani ogni giorno viaggiano in aereo, se fosse così pericoloso...
A parte questa ovvia considerazione di buon senso deve parlarne bene con il suo veterinario curante e richiedere tutte le informazioni che le servono. Tenga presente che al cane non interessa visitare New York, e che se ha qualcuno che per pochi giorni lo cura a casa in ogni caso per lui è meglio, meno stress, meno ansia per lei, meno costi.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 19.10.2009

Buon giorno dottor Minetti Le ho scritto altre volte per Smarty , il cane che aveva contrazioni ai muscoli della testa e "sbatteva la bocca", il problema si è risolto completamente con il gardenale,ma è tornata la vasculite, gli stiamo dando il deltacortene come prescritto dalla dermatologa e dopo due giorni di somministrazioni sono ricomparsi i soliti sintomi(contrazioni e "sbatte la bocca") abbiamo sospeso il deltacortene e tutto si è risolto,ma non la vasculite. Lei cosa ne pensa? Vorremmo portarlo in una università come ci ha consigliato Lei, anche il nostro vet di fiducia si è offerto per venire con noi data la particolarità del caso, potrebbe consigliarci la migliore? Grazie per il Suo aiuto. Luca

Buongiorno, difficile darle ulteriori consigli a questo punto. Il caso necessita di più specialisti che lavorino in team ma ovviamente non è semplice: forse il suo veterinario curante può avere una rete di professionisti di cui si fida e che conosce, anche una clinica in zona di referenza, con cui mettere a fuoco bene la situazione.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 19.10.2009

PUO' IL MIO CANE METTICCIO (LUPETTO RODVAILER)
DORMIRE FUORI SOTTO UN PORTICO SUL SUO CUSCINO.IO SONO PREOCCUPATA VORREI PORTARLO DENTRO MA LUI VUOLE STAR FUORI,LASCIO APERTA TUTTA NOTTE LA PORTA PER PERMETTERLE DI ENTRARE
QUANDO VUOLE.
CORDIALI SALUTI

Buongiorno, se il suo cane sceglie di dormire li non ci sono problemi perchè in ogni caso le date una alternativa. Potreste anche provare a mettere una cuccia coibentata per vedere cosa fa.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 19.10.2009

Buonasera Dottore, gradirei un Suo consiglio inerente un problema alla mia cagnetta Birba, un meticcio (Border collie e altro cane) di 1 anno e mezzo. Mi spiego: abbiamo adottato la cagnolina circa 8 mesi fà, prelevandola dal canile della mia città. Dopo innumerevoli disastri provocati dal cane. siamo riusciti a farla abituare ad espletare i suoi bisogni in giardino e non in casa. Il problema è che da circa un mese Birba, anche effettuando la passeggiata serale intorno alle 23:00 o 24:00, verso le 3 del mattino ci sveglia per farsi accompagnare a fare i suoi bisogni in giardino. Come posso fare a risolvere questa problematica? Ringraziandola anticipatamente per gli innumerevoli consigli che quotidianamente ci fornisce, le porgo cordiali saluti. Giorgio

Buongiorno, credo che serva un intervento diretto di un veterinario comportamentista perchè non è possibile per me dirle nulla in quanto non conosco niente del cane se non il sintomo che lei mi riferisce, mi spiace. Inizi comunque con l'applicare il collare ai feromoni appaganti facendoselo prescrivere dal suo veterinario curante.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 19.10.2009

Buongiorno Dott. Minetti,
ho una femmina di pastore tedesco di 2 anni e 1/2 l'ultimo calore l'ha avuto verso fine agosto 09.
In questi ultimi giorni ho notato che si raggomitola su se stessa e tiene sotto la pancia dei pupazzi, li accudisce, li lecca e si prende cura di loro come se fossero i suoi cuccioli. Piange mentre li coccola ed ha cambiato atteggiamento rimanendo sempre sdraiata tutto il giorno insieme a loro.
Pf le chiedo se può essere un inizio di gravidanza isterica, non è sterilizzata e non l'ho mai fatta accoppiare.Mi consiglia di portarla dal veterinario?
Le mammele non sono gonfie e la cagnolina sembra triste e piagnucolona.
La ringrazio anticipatamente per la Sua genrile risposta.
Saluti.
Viviana

Buongiorno, è molto probabile che il cane si trovi in quel fastidioso stato che comunemente viene chiamato falsa gravidanza o gravidanza isterica. Deve portarlo dal suo veterinario che verificherà non siano presenti altre alterazioni e quindi potrà prescrivere la migliore terapia.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 20.10.2009

Buongiorno Dott. Minetti,
sono proprietria di un cagnolino di 1 anno circa e Le scrivo perche' ho notato che da circa una ventina di giorni continua a grattarsi.
Muffin (questo e' il nome del mio tesorino), e' di taglia media con il pelo raso ed e' un incrocio tra un bastardino e un pitbull cosi' almeno mi hanno detto al canile dove l'ho preso.
Ieri pomeriggio l'ho portato dal veterinario e mi ha dato uno shampoo antiparassitario (da usare una volta ogni 5 giorni), il front-line e del cortisone (una pastiglia per 2 giorni, poi mezza per altri 2 giorni e poi un quarto sempre per altri 2 giorni) per alleviare la sensazione di prurito.
Volevo domandarLe se e' effettivamente un problema di pulci (guardo sempre dove si gratta e non vedo niente) o qualcos'altro dal momento che dopo avergli fatto il primo bagno continua a grattarsi lo stesso.
La ringrazio anticipatamente per la Sua cortesia e disponibilita'.
BUONA GIORNATA
Rossella.

Buongiorno, non posso vedere il cane quindi non so cosa dirle sinceramente. In questi casi se ha dei dubbi il collega che ha visitato ieri il cane deve essere ricontattato per ulteriori chiarimenti. Un corretto approccio franco con il medico è indispensabile altrimenti si creano difficoltà che vanno a danno del paziente e basta. Se non è convinta della diagnosi può fare eseguire una visita dermatologica da uno specialista veterinario, io non posso emettere diagnosi, o smentire quelle altrui, senza avere il cane davanti a me, mi spiace.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 20.10.2009

Salve Dott. Minetti,sono Tonia e a luglio ho adottato una cucciola che adesso a 5 mesi kira,che vive in casa insieme ad un' altro cane Birba(13 anni),il problema é che non riesco a farle capire che la sua pappa si trova nella sua ciotola e non nella ciotola di Birba...devo controllare la cucciola finché birba non termina di mangiare,perché lei ignora la sua ciotola!(spero di essere stata chiara..), lei saprebbe darmi qualche consiglio per correggere questo comportamento?In cosa sbaglio?Potrebbe essere un problema di ciotola perché ho provato col mettere la sua pappa nella ciotola di birba e lì ha mangiato normalmente.La ringrazio per l' attenzione e per tutti i suggerimenti che ci dà attraverso questo sito

Buongiorno, non credo sia poi un grosso problema invertire le ciotole. Per il resto sinceramente non credo sia necessario alcun provvedimento.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 21.10.2009

Caro Dr. Minetti,
ho sentito parlare di torsione allo stomaco nel pastore tedesco (razza a rischio) causata anche da alimentazione "secca"che abbinata all'acqua può dilatare lo stomaco ad effetto spugna.
Somministro alla mia cagna PT di 2 anni e 1/2 una volta al giorno di sera una dose di crocchette e una di scatoletta umida.sbaglio?
PF lei mi consiglia di cambiare alimentazione e optare solo per l'alimentazione umida per evitare qualsiasi rischio?
I veterinari consigliano solo il secco poichè completo di tutti gli alimenti necessari alla salute del'animale ma non hanno mai parlato di torsione.
La ringrazio tanto per la sua risposta.
Saluti.
Viviana

Buongiorno, il secco è bene darlo come tale e non bagnato. Nei cani come il suo bisogna dare due pasti al giorno, uno al mattino pari ad 1/3 circa della dose di cibo giornaliera, ed uno alla sera pari a 2/3 della dose. Il cibo secco è praticamente lo stesso impasto di quello umido conservato in scatola o busta, disidratato e diversamente trattato.
Per prevenire la dilatazione/torsione dello stomaco bisogna che il cane:
1- non beva acqua fredda-gelata MAI (cani che vivono all'aperto d'inverno a rischio)
2- dopo mangiato non faccia corse, salti, ma riposi o passeggi e basta
3- non dare "papponi" acquosi e pesanti
4- non dare cibo in dose eccessiva e non lasciare cibo sempre a disposizione nelle ciotole
Tutte le razze medio-grandi possono quindi essere a rischio se non si osservano queste elementari norme di comportamento dettate anche dal buonsenso.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  123456