**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Ottobre 2009

Domanda del 21.10.2009

Gent.mo Veterinario
La mia Cica ha dei noduli alle mammelle.
Il veterinario dice che per asportarli deve togliere tutto l'asse mammario, anche dove non è certo che ci siano.
E' un intervento alquanto invasivo e vorrei sapere un suo parere in merito o meglio se potrebbe essere asportabile il singolo nodulo là dove se ne rilevi la presenza senza deturpare tutte le mammelle.
La ringrazio in anticipo per la cortese attesa risposta.

La Cica è una lagottina di 13 anni

Buongiorno, è bene sempre intervenire in modo radicale e definitivo, usualmente anche eseguendo la sterilizzazione del cane e non solo la mastectomia. Il singolo nodulo non può e non deve essere asportato - se non per un intento diagnostico prechirurgia radicale - perchè ciò comporterebbe notevoli problemi e non risolverebbe nulla in termini di vita futura.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 21.10.2009

Buonasera dottore, ho adottato un cane nel 2005, si chiama Poldo. E' un tesoro, in casa non tocca mai nulla, non sporca, va d'accordo con persone e bambini e soprattutto non ha mai dato fastidio ai vicini (nel senso che quando non siamo in casa non abbaia mai)...insomma e' perfetto... Ovviamente all'epoca dell'adozione non era proprio cosi ma la sottoscritta, leggendo e documentandosi circa l'educazione dei cani ed il linguaggio. L'unica cosa che non sono riuscita a correggere e' il rapporto con i suoi simili... Le ho provate tutte ma proprio tutte!!! il problema e' che quando sono in giro con lui, se incontriamo un altro cane sullo stesso marciapiede, perde letteralmente il controllo. Se durante la "sfuriata" gli capita una persona davanti la morde! Per fortuna non mi e' mai capitato perche' sono io a mettermi davanti e infatti ho una collezione non indifferente di pantaloni strappati!!! Secondo lei in cosa sbaglio? Ho provato anche con la distrazione portandomi dei giochi e premietti dietro ma quando e' fuori non li fila!!!!
Grazie mille... Emanuela

Buongiorno, direi che l'unica via percorribile è la visita comportamentale con uno specialista esperto visto ciò che lei mi racconta. Altri consigli non ce ne sono senza riuscire a formulare la diagnosi di specie.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 22.10.2009

gntilissimo dottore mi trovo difronte ad un grandissimo problema. mia madre aveva regalato una piccola gatina a mia sorell che però è risultata gravemente allergica. nonostante abbaimo provato di tutto per pù di due anni mia madre si vede costretta a fare a scelta più dolorosa quella di regalarla a qalcuno che le poss volere bene.
purtoppo non so a chi rivolgermi e fino ad ora enti di protezione animale mi hanno risposto che è troppo grnde e non la vogliano. mi dica lei a chi posso rivolgermi. la ringrazioo tantissimo per la sua attenzione

Buongiorno, inizi a pubblicare un annuncio proprio su prontofido. Poi provi a contattare i veterinari della sua zona, hanno tutti una bacheca per messsaggi di questo tipo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 23.10.2009

Buongiorno dottore ho un siberian husky di 11 anni e' affetto da un mese da tosse e catarro misto a saliva bianca , quando beve si affoga e rigurgiato un po di acqua che farmaco posso dargli per fargli calmare la tosse presumo sia affetto da bronchite . In attesa di risposta cordiali saluti grazie.

Buongiorno, direi che la prima cosa da fare è una visita veterinaria completa ed approfondita, poi esami collaterali (sangue, radiografie etc), poi una volta avuta una diagnosi (che lei non può e non deve fare) si potrà parlare di terapie.
Credo che il suo anziano amico a 4zampe si meriti una cura corretta da parte sua: chiedere per mail una terapia non lo è di certo, mi scusi.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 24.10.2009

Buongiorno Dott. Minetti, sono Angelo, residente in provincia di milano, proprietario di un cane adottato in un canile di Roma. Al momento dell'adozione ho firmato un documento che mi indicava di castrarlo entro il compimento dell'anno. Nell'arco dell'anno il cane è cresciuto in ambiente domestico e vi permane con ottima adattabilità con l'opportunità di un giardino che circonda l'appartamento, senza averci dedicato grossi danni da imputare ad un cane eccitato, ma piuttosto giocherellone. Per questi motivi non mi sono mai preso l'impegno di portarlo a castrare. La domanda che le formulo è se sono obbligato a castrarlo oppure mi posso rifiutare, non essendoci i presupposti. In attesa di una Sua risposta, Le invio i miei più cordiali saluti.
Angelo

Buongiorno, è una questione abbastanza controversa. Lei ha firmato un accordo preadozione e dovrebbe ottemperarvi. Poi se questo accordo sia cogente è da stabilirsi, se fino ad ora nessuno le ha chiesto ragione del suo impegno probabilmente la questione è aperta. Il motivo della sterilizzazione è ovviamente legato alla lotta al randagismo ed alla riproduzione incontrollata dei cani - e dei gatti - e non ad altre motivazioni nè di salute nè di comportamento.
Non sono nè un giudice nè un esperto di questioni legali: provi a contattare i servizi ASL veterinari di Milano telefonicamente e chieda loro un parere informale.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 25.10.2009

vorrei sapere se è possibile ritrovare un gatto tramite il microchip che ha sul collo. o se è possibile trasmettere il n° a tutti i veterinari in modo di scoprire chi ha la mia gattina. grazie mille!!!

Buongiorno, il microchip non è un trasmettitore satellitare ed è leggibile solo a pochi centimetri di distanza con apposito strumento.
Deve denunciare la sua scomparsa al veterinario che ha inserito il chip, alla ASL di zona, e contattare quanti più veterinari può. In caso di ritrovamento sarà lei ad essere contattata se il gatto era stato inserito nell'anagrafe felina della sua regione.
cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 26.10.2009

Buongiorno Dott.Minetti,volevo gentilmente chiedere se per l'otite del mio Sheva vanno bene le gocce OTTOMAX gia'usate in passato o Surolan dato che l'otite si e'ripresentata.Lei mi puo'dara qualche soluzione alternativa?Un'altra domanda:e'possibile sapere dove ha lo studio a Milano per fare visitare il cane da lei?Grazie,in attesa di una sua risposta la saluto cordialmente,
Lorenza e Sheva (Pavia)

Buongiorno, purtroppo non posso dirle se un farmaco o l'altro siano ancora utilizzabili oppure no senza una visita. Le otiti recidivanti devono essere ben valutate, anche con esami di laboratorio collaterali come la batteriologia e la citologia. Può facilmente trovarmi sull'elenco telefonico di Milano città.
Grazie e cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Viale Monteceneri, 64 - Milano

Domanda del 27.10.2009

Buongiorno Dottro Minetti, ho un cane meticcio di 7 anni da qualche mese ho notato che soprattutto la mattina quando si sveglia perde quache gocciolina di sangue mista a pipì, volevo chiederle se devo preoccuparmi o meno, nell'arco della giornata lui sta benissimo mangia corre gioca e si scarica normalmente. Mi è stato detto che probabilmente si tratta di problemi alla prostata e che andrebbe castrato. Io se fosse possibile vorrei risparmiagli ogni tipo di intervento. Cosa devo fare? Sono preoccupata. Grazie infinite. Loredana

Buongiorno, la prima cosa da fare è una visita clinica comprensiva di esplorazione rettale se possibile. Quindi una radiografia dell'addome ed in seguito ad essa se necessaria una ecografia addominale. Arrivati ad una diagnosi più precisa esistono esami di laboratorio per valutare l'infiammazione della prostata (CPSE), o la citologia per ago fine ecoguidato della stessa.
A questo punto si potrà parlare di terapia ed essa non è detto sia per forza quella chirurgica, anche perchè nella iperplasia prostatica benigna si possono utilizzare farmaci di nuova generazione.
Come vede quindi il percorso non è difficile nè così invasivo ma solo da fare: se ci fosse poi la necessità della chirurgia stia tranquilla che il tutto è solo ad esclusivo beneficio del suo ancor giovane cane.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 27.10.2009

salve ho la mia cagnolina che ha partorito da giorni e i primi giorni i cuccioli nn mi hanno dato nessun problema ma da ieri sera ce un cucciolo che nn si attacca piu alle mammelle e piange qst cucciolo e nato che nella sua placenta c erano macchie gialle ce qualkosa che posso dargli oltre il latte. attendo vostra risposta cordiali saluti

Buongiorno, direi che è bene optare per una visita veterinaria urgentemente, meglio al suo domicilio, per valutare bene cosa sta succedendo davvero.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 27.10.2009

salve il veterinario mi ha detto di somministrargli mycolin una goccia al giorno e somministrare latte in polvere (diluito)lei cosa ne pensa? attendo vostra risposta cordiali saluti

Buongiorno, mi scusi ma non so a cosa si stia riferendo quindi non so cosa risponderle. Ricontatti il veterinario curante.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  123456