**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Febbraio 2015

Domanda del 16.2.2015

salve dottore dagli esami del mio boxer di 1 anno e 5 mesi esce fuori :
reni fosfati 1,8
fegato altgpt 432
pancreas a-amilasi 2289 e lipasi 891

la cura e una flebo di glucosio al giorno sottocute con all'interno a giorni alterni Tad e Samyr

+ una puntura al giorno sottocute di ceftriaxone
il tutto per 6 giorni.
sembra andare meglio solo che da 2 giorni, e a finire la cura ne mancano 4, e sorto il problema che Diego nn mangia e se lo appetisco cn pollo vomita subito dopo. il muco e bianco e i croccantini tutti interi anche dati poco alla volta per evitare la foga il risultato nn cambia finisce e vomita. cosa mi consiglia???? Grazie in anticipo
Salvatore Francoforte

Buongiorno, spero lei abbia fatto ricoverare il cane in una clinica nel frattempo. Io non posso dirle altro, mi spiace, le visite si fanno solo con i pazienti reali davanti.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 17.2.2015

Gentile Dott. Minuetti
Mi chiamo SARA,
Ho un cane femmina di 13 anni e mezzo,Olivia, meticcio, 13,5 kg di peso, sempre stata in buona salute. A settembre è stata sterilizzata causa una piometra e nonostante l età ha superato perfettamente l' intervento tornando meglio di prima. Qualche mese dopo, verso dicembre, ho notato un nodulo al capezzolo e l' ho nuovamente portata dal dottore che prima mi ha fatto fare un ciclo di 8 giorni di synulox compresse, ma poiché il nodulo non diminuiva ho scelto di farlo asportare. Approfittando dell' operazione ho fatto togliere due lipomi e il tartaro.Da premettere che prima dell' operazione avevo notato che il cane aveva fastidio sotto l'ascella della zampa anteriore sinistra, ma ho pensato che fosse un risentimento della massa alla mammella. Dopo l' operazione, senza complicanze, il Dott. Ha eseguito una biopsia alla massa dicendo che era un' infezione e non tumore. Mi ha prescritto altri 8 giorni di antibiotico synulox compresse. Da Allora però un calvario, il cane iniziasempre ppiù vistosamente a zoppicare con quella zampa anteriore sinistra. Le lastre indicano che non c è artrosi e che le cartagini sono perfette. Intanto il Dott. Mi ha prescritto condrostress per preservare le cartilagini e trocoxil 30 mg per il dolore, che lui reputò muscolare. Ma l' antidolorifico non ha fatto effetto. Il cane ha forte dolore, zoppica, guarisce al tatto. Ieri di nuovo la visita: abbiamo fatto il test per la leishmaniosi, che è risultato negativo. Il Dott. Ha riscontrato una piccola lesione con pus sotto l' ascella della zampa interessata. Gli ha fatto un antibiotico con un' iniezione che dice copre per 15 giorni e che secondo lui è un' infezione come quella della mammella che ha interessato il muscolo e anchevi nervi, poiché mette la zampa in modo strano. Se non funziona l' antibiotico non c è più nulla da fare! Ma che diamine ha il mio cane???infezione dovuta a che?? Il cane è sempre in casa, di notte dorme dentro, sempre vaccinato, profilassi per la filariosi sempre fatta. Antipulci sempre messo. In ultimo dottore le posso dire che Olivia, il mio cane, non ha perso l appetito, mangia e fa i bisogni normali. Ho solo notato che beve di più, ma credo sia dovuto al fatto che si alza poco e quando arriva alla ciotola beve il doppio. Infine, qualche volta, da meta della sua vita, ha iniziato a soffrire di blocchi dei muscoli delle zampe posteriori, i muscoli si irrigidivano e lei si immobilizzava. Poi con un massaggio si sboccava...questo non accade da anni, ma l ho voluto scrivere come un possibile indizio. Grazie mille e spero che lei possa risolvere l' enigma.

Buongiorno, mi spiace ma un caso così necessita di ulteriori indagini e non altro. Quindi per sicurezza chiederei un consulto, magari farei eseguire ulteriori radiografie, forse una TC alla colonna ed agli arti anteriori se necessaria. Credo sia indispensabile che si attivino insieme più colleghi specialisti, ortopedico e neurologo forse, per arrivare ad una precisa diagnosi e quindi alla terapia migliore.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 17.2.2015

salve, volevo una info....Il mio cane quando prende qualcosa non la lascia, è molto possessivo, e se provi a togliergleila diventa aggressivo, mordendoti anche...volevo provare ad utilizzare dei fischietti ultrasuoni per farlo allontanare o farlo venire da me quando prende qualocsa... è sbagliato l'utilizzo per questo tipo di problematica?
grazie

Buongiorno, credo sia necessario che il suo cane venga gestito da un comportamentalista esperto. I tentativi empirici di solito peggiorano le cose.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 17.2.2015

Salve stamattina hanno investito il mio cane un pastore tedesco. Adesso si trova in una clinica veterinaria dove è stato portato da un signore che era sul posto; dato che l'autista ke l'ha buttato sotto è scappato... Lo scontro da come mi è stato descritto è stato frontale ed infatti ha un forte trauma facciale ( lato destro molto gonfio), la lingua perde ancora sangue e pus ed infine ha l'occhio destro completamente pieno di sangue all'interno ed in più non riesce ad alzarsi sulle zampe nonostante i dottori hanno detto che non ha fratture... Dato che dove si trova adesso non è il mio veterinario di fiducia però è stato gentilissimo a prestarmi tuttte le cure e le attenzioni dovute ossia rx emocroma visita ecc... volevo un ulteriore parere e giudizio sulle possibili condizioni del cane, anche perchè per quanto riguarda l'occhio e la lingua i dottori ancora non hanno provato ad agire e a capire cosa si potrebbe fare... Sono troppo preoccupato

Buongiorno, come dico sempre non posso darle aiuto diretto ma solo consigliarle di informarsi affinchè sia certo che la struttura che si occupa del suo cane abbia al suo interno professionalità in grado di occuparsene al meglio.
Quindi chieda se hanno neurologo, ortopedico, eccetera.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 18.2.2015

Buongiorno, ho una shitzu di quasi 10 anni che ha sempre avuto problemi di dermatici e otiti causa alimentazione non adeguata. dopo vari esami dal veterinario abbiamo riscontrato un valore alterato della tiroide che influisce sul cattivo assorbimento dei grassi, per cui a soli 3 giorni dal bagnetto, aveva il mantello molto unto. Sono circa due mesi che le do un ormone per la tiroide e l'alimentazione è casalinga, petto di pollo al vapore, tonno al naturale, verdure e patata bollita (broccoli, zucchine, carote, sedano) che a lei piacciono molto, ma mi sono accorta che il pelo è migliorato e anche l'otite, ma urina veramente troppo, 4-5 volte al giorno e urina abbondantemente ed è molto dimagrita...sono preoccupata, cosa mi consiglia? grazie per l'attenzione, Guia Verducci

Buongiorno, secondo il suo racconto credo sia necessario un controllo generale con esami del sangue estesi, esami delle urine, controllo della tiroide.
L'aumento della sete e della urinazione non sono mai normali, pertanto è necessario capire cosa sia successo da 2 mesi ad oggi, magari per nulla correlato alla malattia della tiroide.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 19.2.2015

Salve dottore il mio gatto comune europeo di 10 anni da qualche giorno ma non di seguito d improvviso inizia a miagolare forte e nel frattempo fa pipì e cacca sul posto, il tutto dura uno due minuti e poi tutto torna normale. Cosa gli sta succedendo? La Ringrazio anticipatamente.

Buongiorno, difficile darle una risposta diagnostica. Sembrerebbe essere un problema neurologico, tipo "piccola crisi epilettica", oppure una colica dolorosa. I sintomi che lei descrive in realtà non sono utili a derimere diagnosi fra loro molto differenti: in questi casi si parte quindi da una accurata visita generale, poi sulla base di essa si decide quali ausili diagnostici usare (esami del sangue, radiografie, ecografie... eccetera) per arrivare alla diagnosi.
Ricordo ancora una volta che alla diagnosi giusta ci si può arrivare sempre, anche se talvota non è possibile applicare una terapia risolutiva a tutte le diagnosi che si fanno.
Quindi le consiglio di fare un bel controllo al gatto, e faccia fare gli esami del sangue compresa la funzionalità tiroidea, e quelli delle urine. Poi ne riparliamo, se vorrà.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 20.2.2015

Buoongiorno,il mio cane un meticcio di 9 anni a settembre 2014 dopo esser stato punto da una zecca ha cominciato a grattarsi e mordicchiarsi. estato curato prima con cortisonci quindi con Apoquel ma con risultati non soddisfacenti (finita la cura ripreso il prurito) ora fatta biopsia risultato:Reperti macroscopici: Tre campioni delle dimensioni di 4 x 4 x 3 mm (biopsie cutanee) Reperti istopatologici: Nelle sezioni esaminate l.epidermide presenta lieve ipercheratosi e lieve acantosi con rare croste neutrofiliche. Si osserva lieve ectasia follicolare con ipercheratosi in associazione a ghiandole sebacee iperplastiche. A livello del derma si osserva un infiltrato infiammatorio lieve, perivascolare, perlopiù superficiale, costituito da linfociti, eosinofili, plasmacellule e rare neutrofili in associazione a edema diffuso. Alla colorazione istochimica PAS non si osservano agenti eziologici specifici. Diagnosi morfologica: dermatite cronica perivascolare superficiale con eosinofili Commento: Il quadro evidenziato è indicativo di una forma di ipersensibilità. Quindi fatto anche test allergologici (acari(3),polline, graminacee,segale,acetosa(5).Cosa mi consiglia. Grazie

Buongiorno, onestamente le dovrei dire che la persona adatta a darle la risposta giusta è il suo veterinario curante.
Se devo invece espormi le consiglio una terapia desensibilizzante specifica (vaccino, immunoterapia) per gli allergeni risultati positivi.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 21.2.2015

Buonasera. Sono Iva ed ho tre gatti ed un cane. Il gatto di 7 anni, sano, da qualche tempo lecca spesso zone di cemento. Cosa può essere e cge potrei dargli? Grazie x la Risposta. Iva

Buongiorno, inizi con una visita generale e casomai alcuni esami del sangue. Poi le ipotesi si ridurranno e saranno realistiche mentre la lista che le farei oggi sarebbe totalmente inutile.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 22.2.2015

Gentile dottore , da tre settimane mi hanno regalato un pinscher nano di quasi quattro mesi maschio. Non riesco a fargli fare i bisogni ne' sulla traversina ne' fuori a passeggio. Soltanto a caso in cucina quando dice lui. Ha un carattere molto prepotente, noi cerchiamo di essere dolci ma fermi ma lui sfida continuamente con musetto impertinente. C'è qualche prodotto che potrei usare? Inoltre benché stia benissimo ha sempre fame, anche appena mangiato la sua dose di croccantini tre volte al giorno È' normale? La ringrazio. Paola

Buongiorno, i problemi comportamentali necessitano di soluzioni corrette e non empiriche. Deve quindi fare visitare il cane da un veterinario esperto/specialista in medicina comportamentale.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 23.2.2015

Salve dottore, la mia meticcia di 5 anni ha fatto 8 cuccioli il 20 genn '15 il problema e che sembra adesso che non voglia allattarli come prima. Con che alimenti devo svezzarli, io ho la necessita' di poterli regalare quanto prima, sono sempre affamati e il mio latte in polvere sembra non bastare mai per di piu' e' costosissimo per me.. Premetto che si tratta della prima gravidanza per Heidi ( e ultima..) Grazie anticipatamente.

Buongiorno, deve fare vedere la cucciolata e la gatta ad un collega per una valutazione clinica seria.
Poi si saprà quale soluzione poter adottare che non sia dannosa per nessuno.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com
Pagina  1234