**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Novembre 2017

Domanda del 20.11.2017

Buongiorno, mi chiamo Patrizia Nozzoli e sono di Forlì.

Vorrei un consiglio se può darmelo.

Alla mia cagnolina meticcia di circa 4 kg., hanno riscontrato nel mese di luglio 2017 un tumore all'inguine. Dall'ecografia sembra avere solo questo, ma non hanno escluso la possibilità che ce ne siano altri di dimensioni ridotte che non sono attualmente riscontrabili e forse si potrebbero vedere durante l'intervento per l'esportazione. Il tumore non è di quelli super aggressivi e a luglio quando l'ho fatta visitare le hanno dato circa 6/12 mesi di vita. Lei ha 9 anni e in teoria avrei l'operazione fissata per il 5 dicembre ed oltre al tumore le vorrebbero asportare entrambe le file delle mammelle, le ovaie e l'utero. Così facendo mi hanno detto che potrebbe vivere altri 8/9 anni (anche se mi sembra un lasso di tempo molto improbabile). Sono molto combattuta se operarla oppure no da momento che lei non si è mai fatta visitare il pancino e magari in tumore poteva essere lì da molto e molto tempo. Ora è molto arzilla e vivace come sempre con la stessa voglia di giocare come quando era cucciola. Lei cosa mi consiglierebbe dal momento che ha 9 anni e con l'operazione la "squarterebbero" dall'inguine al collo? Sono molto egoista a non operarla e lasciare che la sua malattia faccia il suo decorso? Grazie fin da ora se troverà il tempo di rispondere al mio quesito. "Operare o non operare. Questo è il dilemma!!!!!!"
Grazie ancora.

Buongiorno a lei, i tumori mammari è bene asportarli immediatamente appena trovati senza aspettare. Nel caso se è uno solo monolaterale inizierete con quel lato di fila mammaria e con la sterilizzazione. Sulla base del riscontro delle analisi istopatologiche sul tumore verrà eseguita una stadiazione clinica.
Comunque se è così combattuta si ricordi che l'unico modo per fare danni al cane è non decidersi su cosa fare.
Per risolvere la cosa le consiglio una visita completa su appuntamento da un medico veterinario oncologo, figura presente in molte cliniche ed ospedali veterinari, basta cercare bene perchè nella sua zona ci sono e sono molto validi.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 25.11.2017

buon giorno, sono il Babbo di uno splendido Bracco di St.Germain fuori taglia di quasi 7 anni, "per altro uno di quelli salvati dalle Pereras spagnole nel 2011 da un gruppo di amici di Edoardo Stoppa di Striscia".
Purtroppo all'unica mia ragione di vita quest'estate li si è manifestato sul "e non dentro " naso un rigonfiamento che a seguito di visite, tentativi antibiotici/antinfiammatori, biopsia, lastre ed esami sangue, risulta una se pur sottocutanea neoplasia maligna "Sarcoma o melanoma" il cane non manifesta il ben che minimo disagio o disturbo, tuttavia il punto è delicato a metà tronco ben definito, mi è stato consigliato l'asportazione molto invasiva e deturpante della massa e zona circostante oltre ad un eventuale serie di radioterapie (maledettamente costose anche perché sono invalido e disoccupato) come se non bastasse ogni volta dovremmo affrontare un viaggio A/R di quasi 380km, Quindi, in virtù della grossa richiesta economica e dello stressante viaggio anche per la preventiva Tac total body e posizionamento per le radio, il tutto previsto per Giovedì 30Nov. 2017.
Vorrei sapere nel caso se posso pretendere l'assoluta sicurezza che il problema venga risolto? perché non è pensabile affrontare una cosa del genere più di una volta. Cosa mi consiglia?
La ringrazio anticipatamente per l'interessamento.

Buongiorno, da ciò che lei scrive immagino si sia già rivolto ad uno specialista in chirurgia oncologica e quindi ad una clinica od ospedale veterinario di riferimento con anestesisti, oncologo clinico, radiologo eccetera.
Altre vie da ciò che mi ha sinteticamente riferito non ne esistono, come non ne esisterebbero in medicina umana.
Detto questo è ovvio che nessuno le può garantire il 100% come lei vorrebbe, come si vorrebbe sempre anche per noi od i nostri cari.
L'unica cosa che si deve pretendere è la certezza che tutto ciò che verrà fatto sarà fatto con le migliori tecniche disponibili, con la migliore professionalità possibile, con l'assoluto impegno di tutti i professionisti coinvolti.
Purtroppo non è come cambiare un pezzo di una automobile, purtroppo noi - ed i nostri animali - siamo di carne ed ossa, sanguiniamo, siamo sempre in equilibrio precario far una vita buona ed una da malati.
Il concetto deve essere tenuto sempre presente perchè altrimenti nessun medico farebbe più il medico ma sarebbero tutti santoni e guaritori.
Se lei si fida ed è certo delle capacità di chi si è preso in carico una cosa così complessa e delicata affronti con serenità questa prova.
Mi faccia sapere.
Cari saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 26.11.2017

Buona sera dott.
ho acquistato una deliziosa cucciola di maltese in luglio risultata sorda ma questo non è un problema. il dramma èche dopo vari mesi e tentativi Frida continua a fare i suoi bisogni x casa . ho provato con le buone con pacche sul sedere ma niente se ogni due ore non la porto fuori la fa in casa e non sugli appositi tappetini coi quali gioca.
Penso che in parte sia xchè mentre la fa non sente che la sgrido.
La prego mi dia un consiglio.
La ringrazio anticipatamente

orietta

Buongiorno, deve rivolgersi ad uno specialista perchè l'interazione con un cane sordo è completamente diversa da quella con uno normale.
Lei non ha scelto la via giusta punendola e sgridandola, le deve insegnare diversamente cosa sia giusto o non giusto fare.
Deve premiarla quando fa le cose giuste ed ignorarla per quelle sbagliate.
Ma nella realtà delle cose senza un aiuto serio con un educatore esperto anche in animali con tale tipo di difetto non ne uscirà mai, anche perchè il fai da te è sempre sbagliato.
Cari saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 30.11.2017

Salve
Ho un cucciolo meticcio di quasi 3 mesi .
Lunedì ha fatto la sverminazione è il suo peso era di 1kg e 150
Oggi ha fatto il primo vaccino e pesa 1kg e 500.
Volevo sapere se è normale questo aumento di peso in così poco tempo, contando che la sua alimentazione è di 90gr di crocchette al giorno . Devo forse diminuirla? Futura taglia piccola

Grazie mille, Daniela

Buongiorno, non posso risponderle senza visitare il cane. Deve pertanto fare queste considerazioni e domande al suo veterinario curante.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com
Pagina  12