**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

25.8.2015

Il gatto addomestica se stesso

I gatti riconoscono la voce dei propri padroni, ma semplicemente la ignorano. Secondo uno studio dell'Università del Giappone, infatti i gatti avrebbero questo atteggiamento a causa del modo in cui si sono evoluti. Loro sono infatti in grado di «addomesticare» sé stessi e quindi non hanno avuto bisogno di basarsi sui comandi umani. Lo studio dimostra dunque che questi animali non rispondono ai propri proprietari perché non hanno avuto necessità degli umani durante il processo evoluzionistico.
Dagli esperimenti condotti da Atsuko Saito è emerso che i gatti, di fronte a una chiamata del loro padrone, muovevano la testa nella direzione della voce e drizzavano le orecchie. Tuttavia, sceglievano di non rispondere. «Quando erano chiamati da estranei - precisano gli scienziati - si mostravano tuttavia ancora meno reattivi». Lo studio ha testato le reazioni di una ventina di gatti, analizzando le risposte misurando movimenti, vocalizzazione e dilatazione degli occhi. L'indifferenza del gatto risiederebbe nella primissima domesticazione della specie. «Storicamente, i gatti a differenza dei cani sembrerebbero non essere stati addomesticati per obbedire agli esseri umani. Piuttosto sembrano loro a prendere l'iniziativa nell'interazione uomo-gatto».
Evviva il gatto

24.8.2015

I "cani da borsetta"

C'erano una volta i «cani da borsetta», ovvero chihuahua, Yorkshire, e carlini talmente piccoli da poter essere infilati in borsa. Una moda iniziata proprio dalle celebrità e che aveva trasformato il miglior amico dell'uomo in un accessorio irrinunciabile Una moda però già tramontata, perlomeno in Inghilterra, dove è ormai allarme accertato per il numero crescente di cagnolini versione mignon abbandonati al loro destino. I più fortunati vengono trovati da qualche anima buona e portati al più vicino canile, mentre gli altri muoiono per strada, spesso di fame e stenti.
«La gente è convinta che solo perché si tratta di cani in miniatura, questi richiedano meno esercizio e stimolazione mentale ma non è affatto vero. Ogni cane ha bisogno di sviluppare il proprio comportamento per non sentirsi annoiato, frustrato o stressato. La gente che li prende e li infila in borsa per portarli con sè, baciandoli e coccolandoli tutto il tempo, dimentica che così facendo nega a questi cagnolini la possibilità di essere tali, ovvero di sviluppare un normale comportamento canino.
Sappiamo bene che prima di prendere un qualsiasi cane bisognerebbe fare una ricerca approfondita per essere sicuri di scegliere l'animale più adatto al proprio modo di vivere». Insomma, basta farsi contagiare da uno slancio momentaneo, magari per imitare questa o quella celebrità: un cane non è né un giocattolo né, tantomeno, un accessorio che si può mettere in fondo all'armadio quando passa di moda. Un cane è un impegno per la vita e non un accessorio modaiolo». E pensare che fino a poco tempo fa l'Inghilterra era considerata una delle nazioni più dog lovers di tutte.
Ecco perché se avete deciso, dopo aver ben ponderato di adottare un animale, visitate la sezione dei canili in prontofido@prontofido.net

21.8.2015

E' ora del finto piumino

Tutti ormai sappiamo che c'è la pelliccia finta e c'è pure il finto piumino. Quello che si ottiene senza spiumare nessuno e che ha prestazioni equiparabili alla vera piuma d'oca, ma su questo c'è dibattito, il fronte è spaccato. L'industria della moda, negli ultimi anni, ha lavorato con serietà sul benessere animale: c'è ancora molto da fare, ma un tratto del cammino è stato percorso. È stato avviato un sistema di certificazioni e di tracciabilità della piuma, purtroppo ancora adottato in modo troppo lieve visto che in Europa non esiste alcun obbligo, a differenza di quanto avviene per il mercato statunitense e quello asiatico. Ed ha prodotto nuovi materiali che «copiano» quelli ottenuti dagli animali: pelli, pellicce e piume.
È notizia recente che Altana, gruppo italiano specializzato nell'abbigliamento junior, ha acquistato la quota di maggioranza di Save the duck, azienda di piumini «sostenibili» che fa parte del gruppo di imprese che si muove proprio sul terreno dell'innovazione dei materiali, ecologici ed ecocompatibili. L'acquisizione dei suoi «finti piumini» è un segnale di quanto interesse susciti questo tipo di prodotto.

20.8.2015

Fiori di bach anche per loro

Oggi qui al Magazine degli animali parliamo dei fiori di bach per curare i disturbi emotivi dei nostri amici. Come sappiamo i fiori di bach sono utili e risolvono tanti problemi per noi umani, ma oggi offriamo un fiorellino anche ai nostri amici a quattro zampe. Per sapere di più e come utilizzarli abbiamo in collegamento la Dottoressa Gabriella Pieroni, Medico veterinario, omeopata ed esperta in floriterapia di Bach e australiana.
“I Fiori di Bach sono estratti liquidi di fiori e piante usate in Floriterapia. Questa e' un metodo dolce ed al medesimo tempo sorprendentemente efficace per poter risolvere molti disturbi emotivi che colpiscono i nostri amici animali e che spesso non sono così gravi da avere bisogno di un farmaco.Spesso ,quando ci troviamo di fronte a comportamenti strani o distruttivi o aggressivi ci allarmiamo e ci chiediamo cosa fare per risolverlo. Quando il disturbo e' serio ne parliamo con il veterinario di fiducia,ma se e' più leggero si puo' cercare di risolverlo con la floriterapia.
Parliamo per esempio di paure come rumori,temporali,fuochi d' artificio,folla,auto ...,ma anche di stati d' ansia come la paura di essere lasciato solo a casa o di aver subito un reale abbandono. Sono molti i disagi che i nostri compagni di vita possono provare e se non riescono ad elaborarli da soli andranno incontro a stati di stress e lo stress genera sofferenza e anche comportamenti anomali.
Per ognuna di queste emozioni che crea disagio esiste un Fiore che può attenuarla e riportare equilibrio e benessere in tempi relativamente brevi, senza effetti collaterali e con costi contenuti.
Quali Fiori scegliere tra i 38 Fiori di Bach?La scelta dei Fiori si basa sull' osservazione e individuazione del problema e quindi riuscire ad identificare lo stato emotivo in gioco. In caso dubbio si possono usare entrambi i Fiori ,il Fiore che non serve semplicemente non agirà.
Dove reperirli?I concentrati di Fiori di Bach si trovano in farmacia ,parafarmacia,erboristeria,internet e sono di libera vendita. Tuttavia i concentrati devono essere diluiti come segue:due gocce di ogni Fiore in 30 ml di acqua in un flaconcino contagocce,pertanto e' molto più comodo ed economico farsi preparare in farmacia o erboristeria una preparazione con i Fiori che ritenete necessari.
Quante gocce?Tale preparazione sarà da usarsi quattro gocce quattro volte al giorno indipendentemente dal peso , dall' età e dalla razza.
Per quanto tempo?Se il disturbo e' recente in dieci - quindici giorni si attenuerà e in un mese si risolverà,se dura da più tempo la terapia sarà più lunga,magari saranno necessari più cicli.
Se sbaglio a scegliere i Fiori? Non accadrà nulla ma sarà necessario ripensare a una nuova analisi e scegliere nuovi Fiori.
Terapia per sempre? I Fiori agiscono in profondità per risolvere il disagio e aiutare l' animale a superarlo. Nel caso questo si ripresenti può essere d' aiuto riprendere qualche giorno la miscela iniziale finché il soggetto starà meglio.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.