**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

11.9.2015

Stop agli esperimenti scientifici?

Eliminare del tutto gli esperimenti sugli animali testando farmaci e cosmetici attraverso pratiche indolori che garantiscano il rispetto di tutti gli esseri viventi? Può sembrare un'utopia ma gli scienziati assicurano che tutto ciò è destinato a diventare realtà nel giro di tre anni. Come? Ricreando gli organi in provetta. Non stiamo parlando di piccoli numeri, ma di veri e propri allevamenti di tessuti umani. Altro che fantascienza: polmoni, reni e altri organi sono già stati replicati su microchip delle dimensioni di smartphone, per testare la reazione del corpo umano a nuovi farmaci.
Uwe Marx, ingegnere dei tessuti dell'Università Tecnica di Berlino, nonché fondatore dell'azienda che sta dietro a questa tecnologia, ha dichiarato al “Sunday Times «Se il nostro sistema sarà approvato farà chiudere quasi tutti i laboratori in cui si fanno test sugli animali».
«Questo metodo consente una comprensione più vasta del funzionamento del corpo umano». Solo nello scorso anno e solo nel Regno Unito, quattro milioni di animali hanno subito esperimenti scientifici, nonostante fosse entrata in vigore la legge che proibisce di vendere cosmetici testati sugli animali.
Secondo quanto riporta ancora il “Sunday Times” poi, sono oltre cento milioni gli animali che ogni anno vengono catturati in tutto il mondo per essere sottoposti ad esperimenti scientifici, ovvero torturati barbaramente fino alla morte. Una pratica che forse, molto presto, potrebbe diventare solo un ricordo.
Restiamo in attesa e vi terremo informati, ed è tutto

10.9.2015

Pet Therapy

Oggi parliamo ancora di Pet Therapy e si perché se questo è il termine di uso comune per le varie attività svolte coinvolgendo gli animali, tecnicamente si distinguono varie tipologie di interventi che rientrano nella definizione di interventi assistiti con gli animali, le cui linee guida nazionali stabiliscono gli standard dei protocolli e le norme a tutela di animali e operatori presentate ad Expo.
Dopotutto, che gli animali suscitino emozioni è confermato anche dalle neuroscienze che hanno iniziato a studiare le basi neurobiologiche del nostro rapporto con loro.
Non stupisce che l'interazione con un animale porti numerosi benefici. A volte, le scoperte sono curiose, come quella di un piccolo studio condotto dai ricercatori di Harvard che ha mostrato come considerarsi il genitore del proprio animale domestico potrebbe non essere soltanto un modo di dire, viste le somiglianze nei modelli di attivazione cerebrale registrati dalla risonanza magnetica alla vista del proprio animale e del proprio figlio.

9.9.2015

Anziani amici degli animali

Sono 2,1 milioni gli italiani over 65 che vivono con un animale domestico. A confermarlo è l'Osservatorio di FederAnziani Senior, che ha preso in considerazione un campione di 5.790 over 65.
L'analisi ha rivelato che gli anziani mostrano un buon livello di conoscenza della Pet Therapy e il 97% degli intervistati la ritiene molto o abbastanza importante nel dare sollievo dalla malattia o beneficio allo stato d'animo delle persone. FederAnziani ha stimato che il possesso di un animale domestico, unito ad una corretta alimentazione, produrrebbe 4mld di euro di risparmi annuali per il SSN nella gestione delle malattie croniche L'attività fisica legata al possesso di un animale, infatti, contribuisce alla prevenzione e al contrasto delle patologie metaboliche, mentre la sola presenza di un animale da compagnia contribuisce alla riduzione dell'ipertensione oltre a rappresentare, soprattutto per gli anziani soli, un efficace mezzo di contrasto della solitudine e della depressione. Comunque è vero che per tutte le età il legame con un animale è ricco di soddisfazioni, regala una routine alle giornate, sprona all'esercizio fisico, stimola la socializzazione. E le evidenze cliniche degli effetti benefici della compagnia di un animale si accumulano sempre di più, tanto che la pet therapy è diventato un approccio terapeutico di grande interesse, vincendo molte resistenze, nonostante in molti ancora lamentino la frustrazione nel vedere ancora scetticismo da parte della medicina occidentale.

8.9.2015

Kaspa laureato assistente anti-Alzheimer

Kaspa è un Labrador Retriever “laureato” assistente “anti-Alzheimer” grazie a un progetto delle associazioni Alzheimer Scotland. Kaspa è in grado di ricordare a Ken, il suo proprietario, di prendere le medicine, se necessario portandogli il sacchetto con le pillole, o anche di leggere i bigliettini che la moglie lascia al marito per non permettere che si dimentichi di chiudere la porta a chiave o di spegnere il forno. La speciale formazione di Kaspa è durata 18 mesi - riferisce la Bbc news on line - ed è nata da un'idea degli studenti della Glasgow School of Art, che per primi hanno pensato che un cane potesse aiutare le persone con una demenza allo stadio iniziale, esattamente come fa da supporto a un non vedente.
Il Labrador, insieme a un “collega” Golden Retriever di nome Oscar è stato sottoposto a un addestramento che gli ha consentito di imparare importanti compiti, utili per queste persone malate. Con i primi due cani “anti-Alzheimer” addestrati gli istruttori hanno ottenuto un tale successo che altri due sono già in fase di formazione.
…. Nell'attesa che l' esperimento arrivi anche da noi è tutto
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.