**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

12.6.2015

Non sporca sulla traversina

"Salve sono disperata,il mio cane maschio di taglia piccola di un anno fa la bisogni liquidi e solidi negli angoli della casa ignorando la traversina .....premetto che ho cambiato casa da poco, Nell' altra casa sporcava sulla traversina anche se non sempre, cosa posso fare per fargli capire che deve usare solo la traversina in casa?e quale' il metodo migliore per sgridarlo? Anna"
La parola alla dott. Sabrina Giussani Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale,
"Buongiorno Loredana e a tutti gli ascoltatori. Ciò che scrive la Sig.ra Anna a proposito del proprio cane, accade con molto frequenza. Vediamo insieme perché …
Il cucciolo, al momento dell'adozione, non riesce a trattenere a lungo i bisogni. Inoltre, la mamma gli ha solo spiegato di non fare pipì e cacca nel luogo dove si dorme e dove si mangia! Per aiutare il piccolo a imparare a eliminare nel luogo corretto, il proprietario dovrà accompagnarlo nell'ambiente esterno circa ogni due ore: al risveglio del mattino e dopo un sonnellino, il pasto o un gioco. È possibile usare le traversine per le “emergenze” o per evitare di scendere per la strada in pigiama durante la notte! Le traversine devono essere collocate nell'ambiente esterno: sul balcone o appena fuori dalla porta di casa quando si ha un giardino. Posizionarle in casa, insegna al cucciolo a eliminare nell'ambiente interno non solo sulla traversa ma anche su tutto ciò che assorbe come un tappeto o il divano. Inoltre il piccolo non imparerà a trattenere i bisogni poiché la traversina è sempre a disposizione. Dopo la pubertà, però, il cane può urinare e defecare in casa sia perché non ha imparato a eliminare solo nell'ambiente esterno, ma anche per lanciare un messaggio alla famiglia: “non sto bene da solo”, “sono arrabbiato” e così via. Per tornare alla richiesta della Sig.ra Anna, consiglio di evitare le punizioni poiché queste ostacolano l'apprendimento favorendo la comparsa della paura e dell'irritabilità. Consiglio di realizzare una visita comportamentale presso un Medico Veterinario Esperto in Comportamento così che sia possibile comprendere a fondo la situazione e cercare un nuovo equilibrio."

11.6.2015

Hope rinoceronte salvata

Dopo averla trovata gravemente ferita ma ancora viva nella riserva in Sudafrica l'hanno chiamata Hope, «Speranza». Oggi il rinoceronte femmina di quattro anni si sta riprendendo, accudita dai veterinari.
Il suo caso è in assoluto il più grave mai trattato dal team della riserva: una ferita di 50 centimetri sul muso dell'animale, in coincidenza di dove prima c'erano le corna. Hope ha dovuto subire un'operazione per rimuovere i tessuti morti, poi i veterinari le hanno fissato una copertura in fibra di vetro sulla ferita.
Per strapparle il corno - merce preziosa soprattutto in Asia perchè si ritiene abbia proprietà curative - i bracconieri la hanno probabilmente sedata con del tranquillante.
«Speriamo di essere riusciti a salvare Hope e che lei possa tornare in natura. Se la rinoceronte riuscirà a partorire anche dei piccoli, potrà dare un contributo importante per la sopravvivenza della sua specie». Hanno detto i medici dell'università di Pretoria.
Adesso Hope è stata trasferita in un'altra riserva, ma non è ancora fuori pericolo. Secondo i veterinari, ci vorrà almeno un altro anno prima che guarisca definitivamente. Se volete vedere Hope www.prontofido.net

10.6.2015

Nel Quebec gli animali sono "esseri senzienti"

Oggi il magazine si sposta nel Quebec dove gli animali sono considerati «esseri senzienti» a tutti gli effetti, non più proprietà privata.
Il testo della legge approvata dall'assemblea nazionale dice che «gli animali non sono cose. Sono esseri senzienti e hanno bisogni biologici» e si applica a tutti gli animali domestici e da allevamento, ma anche ad alcuni animali selvatici.
«Gli allevatori devono prendersi più cura dei loro animali e accertarsi che vengano trattati con dignità, dal momento in cui nascono al momento in cui muoiono», ha detto il Ministro dell'agricoltura Pierre Paradis. La legge dà agli ispettori il potere di obbligare chiunque a mostrare loro gli animali, nel caso in cui ci siano «ragionevoli indizi» per sospettare che siano maltrattati.
Per quanto riguarda le pene per i cattivi padroni, la legge prevede multe fino ai 250 mila dollari, che possono essere duplicate o triplicate per chi commette più volte il crimine. Il giudice, a sua discrezione, potrà anche decidere per la galera fino a 18 mesi per i recidivi.
Prendiamo esempio!!!

9.6.2015

Anche loro sono invidiosi

Anche i cani provano invidia. Un'equipe di ricercatori viennesi è riuscita a dimostrare che i cani sono in grado di provare questo sentimento, finora riscontrato soltanto negli esseri umani e nei primati, con un semplice esperimento. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista dell'Accademia americana delle Scienze, Pnas, ed ha avuto ampio spazio sulla stampa inglese.
Ecco come si è svolto il test: Gli studiosi hanno preso diverse coppie di cani alle quali hanno chiesto di «dare la zampa». Dapprima ambedue i cani venivano premiati con un pezzo di cibo dopo aver «stretto la mano» al ricercatore, poi soltanto uno riceveva il cibo e l'altro no. Quello che non veniva premiato, presto smetteva di dare la zampa ed era infastidito tutte le volte che invece al compagno veniva dato del cibo. In assenza del cane che continuava ad essere premiato però, il cane «invidioso» continuava a dare la zampa al ricercatore
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.