**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

29.4.2015

Micio: un vero predatore

Oggi parliamo un po' di gatti. E la notizia su questi bellissimi animali è un po' allarmante: vi siete accorti che il vostro felino se in casa dorme sornione e fa le fusa, appena fuori si trasforma in uno spietato killer?
I ricercatori di un'università britannica hanno fatto uno studio, con la collaborazione involontaria di 200 gatti di famigli equipaggiati di trasmettitori elettronici. Questi studiosi si sono attivati per scoprire quanta parte di distruzione di vita selvatica è imputabile a questi felini.
Alcuni esperti infatti ritengono che i quasi 9 milioni di gatti britannici possano uccidere ogni anno più di 150 milioni di animali tra uccelli, topi, conigli, talpe e altre creature.
Tornando al progetto della Reading University, ricordiamo che ha cercato una risposta avvalendosi di tracciati elettronici e di analisi computerizzate per monitorare i gatti quando sono fuori casa, con una precisione mai riscontrata.
Noi sappiamo cosa fanno i gatti quando sono tranquillamente a casa nostra a sonnecchiare, ma praticamente non abbiamo idea di cosa fanno fuori, soprattutto di notte, quando si risveglia il suo istinto da predatore. Ma adesso, grazie a questo studio. Miao

28.4.2015

Protetti durante il trasporto

«La protezione degli animali durante il trasporto prevista dal diritto dell'Ue non cessa alle frontiere esterne dell'Unione». Lo sostiene una sentenza pubblicata dalla Corte di giustizia europea a Lussemburgo, di particolare importanza in quanto garantisce il benessere degli animali fino al luogo di destinazione nei Paesi terzi.
È un organo giurisdizionale tedesco che ha posto la domanda pregiudiziale alla Corte Ue su una controversia che vede le autorità pubbliche negare ad una società tedesca lo sdoganamento di una partita di bovini destinati all'Uzbekistan (7mila km). Il giornale di viaggio non prevedeva alcun punto di riposo e di trasferimento per la parte del percorso che si sarebbe svolto, durante circa 146 ore, nel territorio di Paesi terzi.
Per i giudici europei invece, «affinché il trasporto che comporta un lungo viaggio di equidi, bovini, ovini, caprini e suini possa essere autorizzato dall'autorità competenti del luogo di partenza, il giornale di viaggio deve mostrare che il trasporto rispetterà, in particolare, gli intervalli di abbeveraggio e di alimentazione nonché la durata dei periodi di viaggio e di riposo». Qualora il giornale di viaggio non risponda a questi requisiti, l'autorità può esigere una modifica delle modalità di svolgimento del trasporto.

27.4.2015

VACCINAZIONE DEL GATTO

Oggi parliamo della vaccinazione per il nostro amico gatto. Ce ne parla il Dottor Emanuele Minetti,
Medico Veterinario e vice Presidente dell'ANMVI:
"Bisogna sensibilizzare i proprietari sull'importanza di una prevenzione sempre più mirata e personalizzata e rafforzare il ruolo del Medico Veterinario come referente unico e insostituibile della salute animale.
Non tutti gli animali sono uguali, quindi è importante oggi scegliere un protocollo vaccinale adeguato alle esigenze del singolo animale e del suo proprietario.
Lo stile di vita di un soggetto che vive isolato in casa e quello di un animale che ha contatti frequenti in esterni con altri gatti sono infatti molto diversi ed espongono in modo differente ai rischi di malattia.
La scelta della protezione più indicata per ciascun gatto si deve quindi basare sui seguenti fattori: stile di vita, ambiente (urbano, misto o rurale), età, stato generale di salute, persone che convivono e loro eventuali problematiche. Non esiste un unico protocollo da seguire ma livelli diversi di protezione. I gatti che vivono strettamente in casa possono essere vaccinati ad intervalli anche di 2-3 anni ma ciò non significa che non debbano annualmente almeno ricevere una visita veterinaria poichè per prevenzione non si parla solo di profilassi. Ricordiamo inoltre l'importanza nei confronti dei parassiti esterni i quali possono essere un problema sia per la salute del gatto sia per l'ambiente ove convivano con l'uomo o altri animali.
Emanuele Minetti

24.4.2015

Viaggio in aereo

Ho un meticcio di taglia media di 8 mesi e pesa 15 kg..a settembre devo trasferirmi con il cane negli stati uniti.. sarò costretta a metterlo in stiva ma mi è stato detto che è meglio non dare tranquillanti …quindi dovrei metterlo nel trasportino per12 ore senza dargli nulla? Io sono seriamente preoccupata. La parola alla dott. Sabrina Giussani Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale
"Buongiorno Loredana e buongiorno a tutti gli ascoltatori. Per viaggiare in aereo è necessario che il cane o il gatto siano alloggiati negli appositi trasportini. Il primo step, quindi, consiste nel far imparare all'animale a entrare con tranquillità nel trasportino, a rimanervi accucciato e a schiacciare un pisolino. Per raggiungere quest'obiettivo, non dobbiamo obbligare il cane ma aiutarlo a esplorare il nuovo oggetto attraverso specifiche attività ludiche. Per conoscere quali attività l'ascoltatore deve realizzare, è necessario sapere se l'animale è pauroso, iperattivo o ha già vissuto in passato esperienze negative legate al trasporto. Inoltre, è opportuno conoscere quali sono i giochi preferiti dal cane e quali gratifiche (premi in cibo o un giocattolo) l'animale gradisce. Quando il cane è timoroso, per esempio, è necessario concentrarsi dapprima sulle conoscenze che l'animale già possiede. Appoggiandosi a queste ultime, il Medico e l'Istruttore Riabilitatore ne costruiranno di nuove fino a rendere il cane capace, con l'aiuto del proprietario, di perlustrare ed esplorare in modo efficace gli oggetti sconosciuti. Una visita comportamentale effettuata dal Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale ci permetterà di raccogliere queste informazioni così da impostare un progetto terapeutico volto a trasformare il trasportino in un luogo sicuro … una piccola casa viaggiante."

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.