**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

16.9.2014

Cani e gatti metereopatici

Stando ai risultati di una recente ricerca, un italiano su quattro soffrirebbe di meteroropatia: risentirebbe, cioè dei cambi climatici e delle perturbazioni atmosferiche, manifestando segni di malattia, come ansia, depressione, stanchezza e asma.
Anche molti cani e gatti, sempre più simili a noi anche sotto l'aspetto patologico, risultano essere meteoropatici.
Basta osservare attentamente il loro comportamento all'arrivo di un temporale, quando il clima è particolarmente umido o se tira vento: spessissimo appaiono agitati e nervosi oppure – al contrario – più apatici e sonnacchiosi del solito.
Senza contare poi, il riacutizzarsi di determinate affezioni in coincidenza dei cambi di stagione. Molti studiosi ritengono, pur mancando ancora valide basi scientifiche, che cani e gatti siano molto sensibili alle variazioni di luce, temperatura, umidità, pressione atmosferica oltre alle cariche elettriche, elettrostatiche ed elettromagnetiche, le quali tutte influenzano la regolazione endocrina e metabolica dell'0rganismo animale.
Se volete comunicare con il magazine degli animali prontofido@pronto….

15.9.2014

Test impegnativo a cane anziano

Alla nostra pagina del veterinario Mariella ha scritto questa mail:" mi è stata proposto di fare il test con il desametazone per un sospetto cushing del mio cane anziano. Sono spaventata e vorrei sapere se il test è attendibile." Subito la parola al dottor Emanuele Minetti, medico veterinario a Milano, buongiorno dottor Minetti
"Buongiorno, l'iperadrecorticismo (morbo di Cushing) rappresenta una sindrome i cui segni clinici derivano dall'elevata concentrazione di cortisolo presente nell'organismo.
Le forme SPONTANEE sono di origine:
IPOFISARIA (80% dei casi): consiste nell'iperproduzione di ACTH da parte dell'ipofisi a seguito di un adenoma ipofisario
SURRENALICA (circa 15-20% dei casi): Consiste nell'iperproduzione di Cortisolo da parte di un surrene neoplastico (adenoma o carcinoma)
I principali – e non esclusivi – dati anamnestici e segni clinici sono rappresentati da:
poliuria e polidipsia (90% dei casi), polifagia ed incremento ponderale (50 – 90% dei casi), distensione addominale ed epatomegalia (80% dei casi), debolezza muscolare e letargia (50 – 85% dei casi), alopecia (60 – 70% dei casi).
Premessa necessaria è che nessun test può fornire con sicurezza diagnosi di iperadrenocorticismo, né nessun test può escluderlo con altrettanta certezza. Quindi, nessun test è sensibile e specifico al 100%. Per questo motivo, i test che vengono scelti devono necessariamente essere effettuati in animali con elevato sospetto clinico di iperadrenocorticismo, al fine di evitare il più possibile risultati falsamente positivi o falsamente negativi. I test si differenziano in test di screening, destinati a definire se è presente l'iperadrenocorticismo, e test per differenziarne l'origine (IPOFISARIO o SURRENALICO).
I test di screening comprendonRapporto Cortisolo / Creatinina urinarie (CU/CU), consigliato nel suo caso per iniziare
Test di soppressione con bassa dose di desametazone (LDDST)
Test di stimolazione con ACTH (ACTH stimulation test)
I test di differenziazione comprendono:
Test di soppressione con alta dose di desametazone (HDDST)
Misurazione ACTH endogeno
Ecografia addominale
Cari saluti"

12.9.2014

Labrador con fobie

Oggi rispondiamo a Eleana che ci scrive perché ha problemi con il suo labrador di 7 anni. Da sempre ha alcune fobie che ultimamente sono aumentate. Tra queste: scendere le scale, salire sulla macchina, camminare su superfici diverse etc.. etc.. Risponde Daniela Lisi, educatrice cinofila.
"Cara Eleana, il mio primo consiglio è di sicuro quello di contattare un comportamentalista. Non abbiamo parlato spesso di questa figura ma in realtà è molto importante perché aiuta a risolvere problemi ai quali l'educatore cinofilo non può porre rimedio e la fobia è assolutamente una di queste. Il fatto che il tuo cane, all'età di 7 anni, abbia ancora paura di compiere azioni all'ordine del giorno, non è decisamente normale.. e quanto ti hanno detto: ovvero che il cane è pauroso perché ha un buon carattere... non è l'interpretazione giusta. Come sempre consiglio di non fermarsi mai al primo parere dell'esperto...
Un cane normale non deve avere fobie. Può essere spaventato qualche volta ma, non fare le scale, non salire sulla macchina etc.. sono azioni che il cane non dovrebbe temere di compiere a meno che dietro a queste non ci siano dei traumi particolari.
Il tuo cane ha bisogno di acquisire un pò più di fiducia in se stesso e di fidarsi di te.. questo lo porterà a non temere di affrontare le diverse situazioni.
A questo proposito vorrei parlarvi di una nuova disciplina chiamata Mobility Dog molto praticata in Svizzera, non agonistica e non competitiva, che consiste nell' esecuzione di 15 prove ad ostacoli simili, ma non uguali, a quelli dell'agility. Le prove non richiedono particolari abilità fisiche o percorsi di addestramento che forzino la natura del cane, si tratta di un'attività studiata appositamente per permettere a qualsiasi cane - indipendentemente dall' età, dalla razza e da precedenti percorsi di addestramento - di lavorare con il proprio conduttore raffinando la comunicazione e l'equilibrio del rapporto e a far si che il cane sia più sicuro di sé.
Tornando a te Eleana se hai bisogno del nome di un buon comportamentalista scrivimi pure a prontofido@prontofido.net per avere invece maggiori informazioni sulla Mobility Dog potete andare su www.mobilitydog.it".

11.9.2014

Le pecore hanno orecchio

Alcuni allevatori australiani sono certi di aver trovato il sistema giusto per migliorare la qualità della lana prodotta dalle loro pecore. Sapete come? Facendo loro ascoltare buona musica.
“La musica rende i nostri animali più tranquilli e meno stressati: in questo modo la qualità della lana è migliore” ha dichiarato il direttore di Australian wool Network, l'agenzia che vende la lana australiana.
Ma quale sarà la musica che le pecore amano ascoltare?
Sembra che i risultati migliori e quindi la lana migliore siano stati ottenuti facendo ascoltare agli animali le canzoni e le interpretazioni più famose di Andrea Bocelli.
Ci sorge una domanda: Bocelli sarà contento di essere così apprezzato da un pubblico che bela?
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.