**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

19.12.2016

Il mio cane è allergico

"Buongiorno dottore, ho un cane che sembra essere molto allergico, anche alle pulci: oltre ad usare i prodotti appositi antipulci posso fare qualcosa di più? Grazie mille. Daniela" risponde il dottor
Emanuele Minetti Medico Veterinario a Milano:
"Buongiorno, i cani ed i gatti allergici sono un bel problema, peraltro in aumento. Alcuni consigli pratici per completare le terapie del suo veterinario curante sono:
1- Fra i prodotti antipulci si devono usare quelli che agiscono sia sulle pulci adulte sia sugli stadi immaturi (IGR) ed usarli su tutti gli animali presenti in casa per tutto l'anno.
2- Trattare la casa e le automobili con prodotti specifici, con attenzione a dove gli animali riposano e passano più tempo (cucce, coperte...).
3- Pulire la casa con aspirapolvere molto potenti. Bisogna togliere tutti i tappeti e lavarli con vapore ad alta pressione.
Per contenere il problema degli acari della polvere si deve:
1. Non fare salire gli animali sui letti e sui divani, poltrone, eccetera.
2. Usare aspirapolveri potenti con appositi filtri e non fare mai le pulizie in genere con l'animale nella stessa camera.
3. Lavare cuscini e cucce ad alte temperature. Le cucce dovrebbero essere di materiali sintetici.
4. Usare acaricidi in casa ogni 2-3 mesi se possibile.
Per limitare il problema delle allergie da pollini si deve cercare di:
1. Non portare il cane a passeggio nelle prime ore del mattino e nelle ultime della sera (picco dei pollini nell'aria).
2. Evitare parchi, giardini ed erba appena tagliati.
3. Pulire l'animale dopo essere stati a passeggio nei parchi o nei giardini con lozioni apposite per rimuovere dal mantello e dalla pelle gli allergeni
Ci sentiamo la prossima settimana
Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

16.12.2016

Si innervosisce con i miei bimbi

"BUONGIORNO DOTTORESSA GIUSSANI, ho un cane femmina meticcio di 11 mesi (15 kg) che si innervosisce quando i miei tre figli piccoli (10-8-5 anni) le si avvicinano quando riposa o quando mangia, abbaia loro per avvertimento, ma c'è stato anche un morso senza far davvero male e io le ho dato qualche schiaffo sul muso. Quando è ben disposta gioca tanto con loro. La ringrazio anticipatamente per ogni consiglio che potrà darmi. Cordilai saluti Elisabetta". Risponde la dottoressa Sabrina Giussani Medico Veterinario Esperta in comportamento animale.
"Buongiorno Loredana e buongiorno a tutti gli ascoltatori. La relazione tra cane e bambino è molto arricchente ma anche complicata da gestire! In casa della Sig.ra Elisabetta ci sono quattro bambini, tre piccoli umani e uno peloso: le interazioni tra loro devono sempre essere supervisionate dagli adulti. È necessario proteggere il cane quando riposa, mangia o desidera appartarsi: così facendo i bambini impareranno dai genitori a rispettare gli spazi del cane. Nello stesso tempo gli adulti devono aiutare l'animale a comprendere la comunicazione dei bambini svolgendo il ruolo d'intermediario e traduttore. Usare la forza colpendo il cane o sgridandolo farà imparare i bambini a rivolgersi all'animale usando la stessa comunicazione. E il cane, quando sarà in difficoltà, risponderà con la stessa moneta. Consiglio alla Sig.ra Elisabetta di rivolgersi a un Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale così che possa aiutare la famiglia a costruire una relazione piacevole e appagante.
Arrivederci alla prossima settimana."

15.12.2016

No collari elettronici

Vietato usare i collari elettronici che, attivati a distanza, danno la scossa ai cani per addestrarli o per tenerli sotto controllo procurandogli dolore. Inutile anche difendersi sostenendo che il collare viene utilizzato solo per gli impulsi sonori che dovrebbero imporre un “comando” che il cane dovrebbe eseguire a distanza. Lo sottolinea la Cassazione confermando la condanna penale alla multa da mille euro, per il reato di maltrattamento di animali, nei confronti del padrone triestino di un segugio di razza italiana al quale era stato messo un collare con led che rispondevano a impulsi elettrici. Il cane, scappato, era stato trovato mentre vagava su una strada in Trentino, nel territorio del Comune di Strembo (Trento), e la polizia locale si era occupata di identificare il proprietario.
Il collare che questo povero segugio aveva al collo «dava il segnale di acceso, utilizzato per scopi addestrativi, attivato a distanza da un telecomando in modo da provocare nel cane scosse elettriche provocando come conseguenza oltre al dolore fisico anche uno stress psicologico», osserva la Suprema Corte nella sentenza 50491 depositata.

14.12.2016

“Immedesimiamoci”

Per la giornata internazionale per i diritti degli animali, l'associazione Progetto Vivere Vegan ha proposto alcune iniziative nel centro di Firenze. In molti hanno seguito il flash mob in piazza della Repubblica e si sono fermate al tavolo informativo in via Roma accettando l'invito a “immedesimarsi” per capire la sofferenza degli animali che sfruttiamo e uccidiamo, a mettersi nella loro pelle, a provare le loro emozioni.
“Possiamo scegliere di non consumare carne, latte, uova e qualsiasi altro derivato animale – ha detto la presidente dell'associazione Dora Grieco - . Possiamo vestirci senza rubare agli animali la loro la pelle, la loro pelliccia, la loro vita.”
“Immedesimarsi” è lo slogan di una pubblicità di Campagne per gli animali. “L'immagine della campagna è quella di una scrofa utilizzata per la ‘produzione' di cuccioli che vive una vita terrificante, quasi sempre immobilizzata da sbarre di contenzione – commenta Dora Grieco - . Stuprata, picchiata, costretta a partorire e ad allattare i cuccioli rinchiusi in spazi angusti. Poi la separazione e si riprogramma una nuova gravidanza. Questa che lei vive è la cruda realtà che noi le imponiamo. Non ha scelta. Non può fuggire.. Opporci allo sfruttamento è nostro dovere”.
Ricordo che la Giornata internazionale per i diritti degli animali si celebra dalla fine degli anni novanta il 10 dicembre, giorno in cui l'assemblea delle Nazioni Unite, nel 1948, approvò la Dichiarazione universale dei diritti umani.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.