**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

2.12.2013

Farmaci per animali 5 volte più cari di quelli umani

Stessa molecola e stesse dosi, ma perché il farmaco per gli animali può costare anche cinque volte più di quello destinato alle persone? Non è tutto: per legge il veterinario non può prescrivere il farmaco umano se ce n'è uno per cani e gatti. Vogliamo saperne di più, ecco perché ci colleghiamo con il dottor Emanuele Minetti medico veterinario a Milano
In effetti i medici veterinari non possono prescrivere farmaci ad uso umano se esiste l'omologo veterinario e nel nostro settore il farmaco generico non ha differenze di prezzo significative. Nella realtà in pratica succede che i proprietari rinuncino alla prescrizione veterinaria e si procurino il medicinale in qualche altro modo, spesso facendoselo prescrivere per sé (od utilizzando pericolosamente i farmaci che sono in casa).

Però noi i medici veterinari siamo molto cauti, perché il paziente animale richiede competenze professionali e sperimentazioni dedicate: tra farmaco veterinario ed umano ci possono essere grosse differenze non subito identificabili. Anche la via di somministrazione può fare la differenza ed a volte la soluzione terapeutica che è stata pensata per l'uomo può non avere uguale efficacia terapeutica nel paziente animale. Ci sono anche situazioni in cui gli eccipienti nel farmaco veterinario sono stati appositamente studiati per favorirne la palatabilità e quindi l'assunzione orale. Per non parlare degli aspetti di metabolizzazione che nel cane o gatto possono differire di molto rispetto alla persona.
Altri casi invece sono piuttosto scandalosi per inspiegabile differenza di prezzo senza vera motivazione.
Ottenere le medicine, in particolare gli antibiotici, attraverso il circuito destinato alla salute umana significa non riuscire a controllare i dati sulla farmaco-resistenza e di conseguenza sulle nuove patologie che si stanno sviluppando tra gli animali, non solo quelli da affezione ma quelli destinati all'alimentazione umana.
A questi controlli la Comunità europea sta destinando cifre importanti e se non scoraggiamo questo fenomeno rischiamo di perdere il controllo sui germi che sviluppano resistenze ai farmaci (antibiotico resistenza)
Però non possiamo non fare un appello accorato alle multinazionali del farmaco che detengono quasi tutto il mercato: cambiate strategia, cambiate la distribuzione del farmaco veterinario, impegnatevi in prima linea affinchè i vostri e nostri clienti (sono milioni di persone in Italia) possano accedere ai farmaci pagando prezzi logici e non scaldalosamente elevati. A mio parere ne sarete premiati in poco tempo.

29.11.2013

Aggiornamento Arca degli Animali

Aggiornamento dell' Arca degli animali, la piattaforma che riunisce canili, gattili, rifugi e associazioni animaliste che vogliono dare visibilità agli animali in cerca di casa.
Un'iniziativa realizzata con la collaborazione della catena di negozi per animali Arcaplanet.
Oggi ne parliamo con Daniele Battaglia, dj di Radio 105 che promuove con i suoi colleghi questo progetto.
Buongiorno Daniele…
“Buongiorno Loredana, allora... l'arca degli animali si sta rivelando una vera "Arca di salvezza" per centinaia di cani e gatti che dallo scorso mese di aprile vengono presentati e poi adottati su questa grande piattaforma internet.
Dall'ultimo aggiornamento il numero delle strutture iscritte sono oggi oltre 200, 202 per l'esattezza ed il numero delle adozioni andate a buon fine è arrivato a ben 290 animali, di cui n.55 adozioni del cuore, che sono quelle che riguardano animali con particolari problemi e quindi più bisognosi di aiuto.. Direi un grande, grandissimo risultato!
All'indirizzo arcadeglianimali.it trovate oltre 1000 animali iscritti tra cui scegliere il vostro!
L'arca degli animali vive alla grande anche sui principali social network, in particolare su Facebook, dove registriamo oltre 5000 fan e dove tutti possono vedere quello che succede dopo un'adozione, con tante immagini dei nostri amici animali nelle loro nuove famiglie e tanti consigli utili per chi ha un cane o un gatto.
E per finire voglio dire grazie a tutte le volontarie che si occupano di salvare la vita a i nostri amici a 4 zampe e ringrazio anche Prontofido che ci permette di darvi informazioni sull'evolversi del progetto.
Invito ancora tutte le associazioni, canili, gattili o rifugi privati a prendere parte a questa iniziativa.
Per farlo consultate il sito www.arcadeglianimali.it e seguite le istruzioni....”
Grazie a Daniele Battaglia dj di Radio 105, appuntamento tra due settimane con il prossimo aggiornamento dell'arca degli animali. È tutto..

28.11.2013

Cina: stop sperimentazione sugli animali

Il Governo cinese ha eliminato l'obbligo di sperimentare sugli animali alcuni prodotti cosmetici non destinati ad un uso speciale, come ad esempio shampoo e profumi. Non è ancora lo stop definitivo chiesto dall'Enpa e dalle associazioni animaliste internazionali, ma si tratta comunque di un buon passo avanti che permetterà di risparmiare terribili sofferenze a più di 30mila animali tra conigli, topi ed altre specie.
«D'ora in avanti le imprese cinesi del settore non avranno più bisogno degli animali per verificare la tossicità dei prodotti, ma potranno fare riferimento alle informazioni già disponibili nell'Unione Europea oltre ad utilizzare i test “cruelty free” approvati nell'EU – spiega il direttore scientifico dell'Enpa, Ilaria Ferri -. Il nostro augurio è che la Cina, si muova con sempre maggiore convinzione non solo sullo stop all'uso di altri esseri viventi per gli esperimenti, che ricordo non sono mai stati validati scientificamente, ma anche su tutti gli altri aspetti critici che riguardano la loro tutela. Primo fra tutti il consumo alimentare della carne di cane, gatto e di tante altre specie»
Ricordiamo che il bando dei test cosmetici in Europa ha prodotto una serie di positive reazioni a catena anche in altri Paesi, visto che il mercato europeo dei cosmetici è uno dei più floridi e per questo anche altri Stati sono stati costretti ad adeguarsi ai test “cruelty free”» Bella notizia quest'oggi ed è tutto

27.11.2013

Il gatto antico egiziano

Oggi qui al magazine degli animali abbiamo un ospite: il gatto. Ma non un gatto qualunque, il gatto dell'antico Egitto.
Lo sapevate che nella civiltà egiziana il gatto era molto popolare perché ritenuto animale benefico?
Infatti il gatto fa la sua apparizione nella sfera religiosa nel 2340 a.C. ed è associato al dio sole nel suo corso notturno.
Spesso lo si vede ritratto mentre lotta contro il serpente Apopi, demone che ogni giorno tenta di fermare il sorgere del sole.
La maggiore notorietà del suo culto però si svilupperà durante il regno dei faraoni tolemaici nel 332 a.C. La dea gatta Bastet riunirà in sé le caratteristiche alle grandi madri Mut, Hathor e Iside: cioè l'energia sessuale, la fertilità, il fascino e il potere della magia.
Mica male no? Eì tutto per oggi
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.