**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

18.11.2013

Barboncino o bastardo?

Alla posta del veterinario abbiamo ricevuto questa mail: Se un cane di razza non ha il pedigree è considerato un meticcio? io ho un barboncino senza pedigree , ma sul suo libretto sanitario il mio veterinario lo ha classificato come barboncino e non come meticcio! Il microfono a Emanuele Minetti, medico veterinario a Milano e collaboratore di Prontofido.
"Dobbiamo chiarire subito che se si vuole un cane "con certificato" di pura razza - pur non avendolo - ci si può rivolgere all'Ente Nazionale della Cinofilia Italiana e chiedere se è possibile fare qualcosa per ottenere la documentazione ufficiale, o pedigree.
E' evidente che ciò serve se si vuole fare riprodurre il proprio cane ed avere quindi avere una progenie con una genealogia ed una razza certa.
In effetti il pedigree è l'albero genealogico di un cane, quindi l'unico vero certificato di nascita che attesta la razza e la storia dell'animale,con legislazione e regole apposite (www.enci.it).
Oggi vengono eseguiti anche i test genetici e depositato il DNA in apposite "banche" proprio per garantire che tutta la trafila dalla monta alla cessione sia corretta e che i pedigree siano veri e legati ad un determianto microchip e profilo genetico.
Però se il suo cane non ha il certificato di nascita non significa affatto che sia un meticcio, ovvero un incrocio di diverse razze: può essere un bellissimo soggetto in totale purezza semplicemente nato non in una condizione di allevamento codificato ma magari in famiglia.
In ogni caso il problema a mio parere è fondamentalmente lessicale perché esistono cani di pura razza senza certificati che non per questo devono essere considerati di minor pregio oppure meticci, anche perchè ritengo che ogni cane abbia uguale dignità che nella testa di alcune persone sembra essere svanita, magari usando la parola "bastardo" in modo diminutivo o
dispregiativo.
Alla fine se il suo barboncino è un perfetto barboncino è un barboncino.
Dr Emanuele Minetti - Milano


17.11.2013

Non siamo pacchi dono!

Abbiamo detto molte volte che un cane non è un pacco dono, ma se a Natale non si riesce a fare a meno di regalare un cucciolo, la regola, per evitare truffe e non essere implicati in scambi poco trasparenti, è quella di verificare sempre la riconoscibilità del venditore: «No agli acquisti online da persone estranee delle quali si conosce solo il numero di telefono. E guai agli scambi in autostrada, senza poter risalire all'allevamento e ai genitori dell'animale». E' indispensabile, inoltre, richiedere subito la documentazione sanitaria che certifichi la corretta profilassi. Le cautele, però, non sono mai troppe: Spesso, gli esemplari di provenienza illegale sono imbottiti di antibiotici, ma non curati in modo adeguato».
Il Paese leader del commercio fuorilegge è l'Ungheria, dove molti agricoltori si sono riconvertiti lucrando sullo spaccio di animali, con la complicità di veterinari corrotti. Un movimento, tra legale e illegale, di circa 400mila esemplari l'anno. Le razze più gettonate sono chihuahua, carlino, pincher. In ascesa gli esemplari di taglie più grandi, come labrador e San Bernardo, che possono rivelarsi poco sicuri: «Se strappati alla madre prima dei due mesi non sono ancora stati educati a mordere senza ferire. Il business, è fiorente, pensate: un cucciolo con documenti e microchip si vende a 50 euro, per schizzare a 400 su Internet e a 1.000 nei negozi. Circa il 40% non sopravvive al trasporto.
Ma non è tutto, La legge punisce anche l'acquirente. Una soluzione alternativa sono i canili: «Ospitano animali di tutte le età. Adottarne uno a Natale sarebbe un bel gesto, oltre a ridurre i costi per la collettività».


15.11.2013

Ultimo aggiornamento dell'Arca degli animali

Aggiornamento dell' Arca degli animali, la piattaforma che riunisce canili, gattili, rifugi e associazioni animaliste che vogliono dare visibilità agli animali in cerca di casa.
Un'iniziativa di Prontofido, Radio 105 ed Arcaplanet. Abbiamo al telefono Daniela Lisi Responsabile Operativa del progetto che ci darà le ultime novità a bordo dall'arca. Buongiorno Daniela
Buongiorno Loredana, dall'ultimo aggiornamento il numero delle strutture iscritte è aumentato a n. 193 ed il numero delle adozioni è arrivato a 265 di cui n.52 adozioni del cuore. Direi un grande risultato.
In merito alle adozioni del cuore, proprio la scorsa settimana il gatto Giacomino ha trovato casa!
Giacomino è un gatto inserito tra le adozioni del cuore perché ha avuto un'infezione agli occhi che lo ha reso Cieco. Ma nonostante tutto si dimostra un gatto completamente autosufficiente. La grande voglia di vivere degli animali a volte è veramente stravolgente.
Per la nuova vita di Giacomino dobbiamo quindi ringraziare Francesco Riva, un grandissimo gesto d'amore che darà a Giacomino la possibilità di essere amato e passare l'inverno in un luogo caldo e protetto.
Grazie ancora a tutte le volontarie che si occupano di salvare la vita a i nostri amici a 4 zampe e ringraziamo anche prontofido che ci permette di darvi informazioni sull'evolversi del progetto.
Invito ancora tutte le associazioni, canili, gattili o rifugi privati a prendere parte a questa iniziativa.
Consultate il sito www.arcadeglianimali.it e seguite le istruzioni.

14.11.2013

Stop scimmiette ridicolizzate

Le scimmiette spesso finiscono negli scatti dei turisti, gli umani sorridono mentre queste vengono costrette da addestratori improvvisati a esibirsi nei modi più innaturali come andare su una bicicletta o ballando. Quasi sempre tenute alla catena e ridicolizzate con abiti improponibili o maschere con il viso da bambole e da clown. Tutto questo accade in molti Paesi del sud-est asiatico. Ma adesso finalmente, almeno in Indonesia, c'è chi ha dichiarato guerra a questi sfruttatori.
Il governatore di Giacarta infatti ha deciso di vietare tutte queste forme di intrattenimento nelle strade della capitale indonesiana. Show improvvisati che, tra l'altro, distraggono gli automobilisti locali creando ulteriori rallentamenti del traffico.
Il divieto di “usare” le scimmiette entrerà in vigore tra qualche mese, ma intanto la polizia ha già iniziato a razziare i quartieri e confiscare gli animali. Il governatore+ ha detto che risarcirà i proprietari degli animali e questi ultimi riceveranno cure adeguate prima di essere inviate a uno zoo che dovrà prendersene cura.
Bella notizia quest'oggi. E dal magazine degli animali è tutto.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.