**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

11.7.2013

In USA apre Dog Tv

Oggi qui al Magazine degli animali facciamo una capatina negli USA, perché lì dal primo agosto anche i cani avranno un canale tv tutto per loro. Si chiama DogTV ed è il frutto di quattro anni di test e preparativi prima del debutto sul mercato degli Stati Uniti. Registi, attori, immagini e musiche sono pensati, studiati e realizzati soltanto per il pubblico a quattro zampe, con la precisazione «indipendentemente dalla razza» per assicurare che non sono state fatte preferenze. I filmati già disponibili sulle pagine Facebook e Instagram di DogTV consentono di vedere in anticipo cosa verrà trasmesso. Ai cani, assicurano i produttori, piacciono filmati fra 3 e 6 minuti, che vengono offerti nella programmazione divisi in due categorie: «Relaxation», «Stimulation». I video sul «relax» vogliono tenere tranquilli i cani, immaginando che il padrone sia via, alternando colori caldi e cani di varie razze in atteggiamenti da riposo. «Stimulation» serve invece a stimolare i cani ad affrontare le situazioni che non conoscono.
Gruppi animalisti e associazioni di veterinari attendono il debutto nazionale come una svolta nel rapporto fra i cani e i mezzi di comunicazione di massa, anche se la curiosità maggiore riguarda quanto e se ai cani piacerà davvero stare davanti allo schermo a vedere DogTv. I portavoce di questo canale assicurano di «aver lavorato intensamente per andare incontro ai gusti di questo pubblico particolare grazie ad una task force di esperti e appassionati» che include Victoria Stilwell, volto della popolare trasmissione It's Me on the Dog sul canale Animal Planet. E qui in Italia? Restiamo in attesa…

10.7.2013

Prozac anche per loro

Se il vostro amico a quattrozampe mordicchia pantofole quando rimane da solo, mastica divani oppure vi tiene svegli durante la notte per il latrare, vi diamo una notizia che arriva dall'Inghilterra: gli stessi inventori del Prozac hanno ideato l'antidepressivo per cani
Con sapore di bistecca.
Test di laboratorio hanno dimostrato che il medicinale riduce i sintomi di ansia del 10/20% dei cani lasciati troppo soli.
Per fortuna però non tutti sono favorevoli alla diffusione di questo prodotto, basterebbe qualche carezza in più per rendere la vita del proprio cane meno deprimente.
Sarebbe meglio che i proprietari fossero più bravi nel gestire il loro cane, facendolo uscire più spesso, studiando per lui una dieta equilibrata e coccolandolo ha dichiarato il dottor Roger Mugford, uno psicologo per animali.
E, come consiglia spesso la nostra educatrice cinofila, magazri un bel collare agli ormoni della mamma. Io ho seguito questo consiglio e con la mia piccolina ha funzionato.
E voi che ne pensate? Scriveteci a prontofido@prontofido.net

9.7.2013

Primo sì alla norma "anti Green Hill"

Oggi qui al Magazine degli animali parliamo di un altro passo avanti verso lo stop all'allevamento di animali per la vivisezione e per l'incentivo alla ricerca sulla sperimentazione alternativa. Infatti con 189 voti a favore il Senato ha approvato una norma che potrebbe portare l'Italia ad avere una legge «migliorativa» per i diritti animali e portare alla chiusura di Green Hill, l'allevamento di beagle destinati alla vivisezione che si trova a Montichiari
Ma non è tutto: la battaglia per dire un no definitivo alla vivisezione continua. E anche la Lav - insieme a molte altre associazioni animaliste - sostiene l'iniziativa europea dei cittadini «Stop Vivisection» di cui abbiamo parlato più volte qui al Magazine degli animali. Vi ricordo che l'obiettivo di questa iniziativa - a cui si può aderire on line - è quello di raccogliere almeno 1 milione di firme per chiedere alla Commissione europea di abrogare la direttiva sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici e «presentare una nuova proposta che abolisca l'uso della sperimentazione su animali, rendendo nel contempo obbligatorio, per la ricerca biomedica e tossicologica, l'uso di dati specifici per la specie umana».

8.7.2013

Meglio a casa o in pensione?

"Se si va in vacanza per periodi brevi è meglio lasciare il gatto in casa PROPRIA con una persona di fiducia addetta al cibo ed alla cassetta, in grado di capire eventuali problemi.di salute e di toccarlo per carezze e coccole e per pettinarlo. Per cani e gatti, non prenotare all' ultimo minuto e scegliere sia su consiglio del veterinario e/o informandosi anche da conoscenti fidati; è meglio fare prima di lasciare l'animale per lunghi periodi almeno due giorni di prova. E' importante portare il proprio animale direttamente alla struttura prescelta in precedenza visitata, senza intermediari, perché occorre sapere in quali condizioni verrà tenuto. La pensione piu' affidabile e' quella dove si puo' entrare senza preavviso per fare visita all'animale. Evitare “appartamenti pensione” dove e' impossibile una disinfezione accurata. Anche per il gatto è meglio una gabbia di 1,5 metri quadri, con possibili saliscendi e area separata per la toilette, per il rischio contagio: e' una questione di sicurezza sanitaria'. Ed e' sempre bene lasciare un contatto reperibile". Dottor Emanuele Minetti veterinario in Milano e dirigente dell'ANMVI
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.