**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

12.2.2013

Se trovo un animale abbandonato e malato

Oggi per la posta del veterinario rispondiamo a Sonia di Treviso la quale vorrebbe sapere a chi ci si deve rivolgere, nel caso in cui si trovi un animale abbandonato e malato (il quale, magari, richiede cure urgenti) e non si abbia la possibilità di sostenere le spese veterinarie . Risponde il dottor Emanuele Minetti, medico veterinario a Milano,
"Se ne deve occupare il Sindaco del comune - come "proprietario" - in cui il cane è stato trovato tramite i servizi veterinari della ASL competente, direttamente oppure in convenzione con strutture private sul territorio. Essendo in Italia però ogni campanile applica le norme con una certa creatività, spesso disattendendo al 100% l'obbligo che la legge sancisce.
Può quindi essere utile chiedere aiuto a delegazioni territoriali di associazioni nazionali come LAV, ENPA, Lega nazionale difesa del cane, eccetera. SalutiDr Emanuele Minetti Milano

11.2.2013

Mammiferi a rischio di estinzione

Uno studio condotto da più di 1.700 esperti di 130 paesi ha delineato una situazione a dir poco “tetra”: un quarto delle specie di mammiferi esistenti, dal gorilla di montagna alla tigre, è a rischio di estinzione ed oltre la metà è già in declino, e tutto questo è in gran parte colpa dell'uomo.
E' un vero grido di allarme lanciato da Barcellona al World Conservation Congress dell'uonione mondiale per la Conservazione della Natura.
Si tratta di un lavoro molto complesso, pensate che orsi polari, ippopotami e grandi scimmie sono solamente alcune delle vittime di un declino su larga scala. In totale le specie a rischio di estinzione, a vari livelli, sono 1.141 e per i mammiferi marini la situazione è ancora peggiore: quelli in pericolo sono addirittura il 36%.
Il responsabile di questa situazione è indubbiamente l'uomo, dato che solo il 26% della specie ha avuto problemi di salute.
Secondo gli autori dello studio questa lista tenderà ad allungarsi. Ma una buona notizia c'è: il 5% delle specie a rischio si sta riprendendo e fra questi c'è il bisonte europeo che sta ripopolando alcuni parchi naturali. Tanti auguri.

8.2.2013

7 mesi e non alza la zampa

L'educatrice cinofila Daniela Lisi risponde ad una mail arrivata a prontofido@prontofido.net
"Oggi rispondo a Roberta che è un po' preoccupata perché il suo cane maschio di 7 mesi ancora non alza la gamba per fare pipì e mi chiede se è normale.
Diciamo che questo comportamento è abbastanza normale. Ci sono cani che alzano la gamba anche a 5 mesi di età ed altri invece un po' tardivi che magari lo fanno intorno al nono mese.
Quello che occorre sottolineare è che alzare la gamba per un cane maschio è segno di maturità sessuale. (la maturità della femmina arriva, invece, con il primo calore) Quando il tuo cucciolone alzerà la gamba per sporcare potrai pensare che è diventato come si suol dire “un uomo”. Con questo inizierà a marcare il territorio, a marcare ad ogni angolo della strada e a far pipì sopra quelle degli altri cani. Questo cambiamento comporterà anche un po' più di attenzione da parte tua quando incontrerai altri cani. Con la maturità il cane cresce ed inizia ad essere interessato alle femmine oltre che iniziare a confrontarsi con gli altri maschi. Occorre quindi seguirlo per capire quale ruolo deciderà di prendere all'interno del branco. Sarà un leader che vorrà imporsi con gli altri cani? Oppure sarà un sottoposto che non ti creerà nessun problema quando lo porterai al parco?!
Fammi sapere!"
Per consigli di educazione e comportamento per il vostro amico scrivete a prontofido@prontofido.net

7.2.2013

Oltre il 50% degli italiani possiede un animale

Oggi qui al magazine degli animali parliamo di statistiche.
Iniziamo col dire che più della metà delle famiglie italiane ha in casa uno o più animali. È quanto emerge dal Rapporto Italia 2013 che l'Eurispes ha presentato nei giorni scorsi a Roma.
E l'animale più diffuso nelle case degli italiani è il migliore amico dell'uomo, ovverosia il cane, seguito al secondo posto dal gatto.
Confrontando i risultati della rilevazione dello scorso anno, si scopre che sono aumentati di 3,5 punti percentuali gli italiani che hanno in casa un solo animale. L'aumento risulta ancora più consistente se si considera il caso di chi ha più di un animale all'interno del proprio nucleo familiare.
I dati riguardano anche vizi come la vanità degli esseri umani che spesso coinvolge anche gli animali. Ed ecco che per rendere i loro amici a 4 zampe più fashion si acquistano gadget pensati esclusivamente per loro: il 34,7% spende fino a 50 euro l'anno per l'acquisto di abitini, collari e accessori; il 6,3% spende da 51 a 100 euro, l'1,6% rispettivamente da 101 a 150 euro, mentre il 55,8%, quindi la maggioranza fortunatamente, fa volentieri a meno di questi acquisti.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.