**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

26.10.2012

Quando e' solo

Avete un cane che rimane solo molte ore e, magari siete proprietari di un bel giardino? Allora vi consiglio di ascoltare la risposta di Daniela Lisi alla mail di Raffaella che ha un bel Retriver di 3 anni che vive in giardino mentre lei è al lavoro.
Daniela Lisi a te il microfono
Cara raffaella, capisco il tuo problema. Purtroppo la maggior parte delle persone riesce a passare poco tempo con il proprio amico a 4 zampe. Ci sono spesso cani che rimangono soli per diverse ore ed annoiandosi aguzzano l'ingegno per inventare cose nuove da fare....spesso però queste nuove idee non coincidono proprio con le nostre....quindi quelli che sto per darti sono consigli che renderanno felice e meno annoiato il tuo cane:
- esistono dei giochi molto carini, sono quelle palle o cubi in plastica o legno o stoffa che hanno delle fessure nelle quali poter infilare dei bocconcini che il cane dovrà cercare di tirare fuori... il bello sta nel doversi ingegnare per recuperare gli ambiti premi;
- un altro gioco può essere il famoso kong di cui sempre parlo. Spalmi una bella sottiletta su tutte le pareti, lo riempi di bocconcini o carne trita e lo metti in freezer per un'oretta, così per un pò sarà impegnato nel disperato tentativo di svuotare il kong il prima possibile... cosa molto difficile visto che avendolo messo in freezer ci metterà il doppio del tempo

ma non è finita qui.... perché è possibile rendere ancora più interessanti tutti questi giochi nascondendoli in giro per il giardino e sempre in posti diversi! Magari per le prime 2 volte fai in modo che il cane ti veda e poi per le volte successive rendi ancora più difficile la cosa non facendoti vedere.
Un altro bel modo per fargli passare il tempo è quello di creare delle piste con dei bocconcini che portano ad un gioco che hai precedentemente nascosto. Questo serve al cane per usare e sviluppare l'olfatto ma anche per aumentare la sua capacità di ragionare. Una grande gratificazione secondo me sta anche nel cercare e trovare qualcosa usando il proprio istinto.
Preso nota? Se avete delle domande per Daniela Lisi scrivete a prontofido@prontofido.net

25.10.2012

Il clima cambia la loro dieta

Oggi qui al Magazine parliamo di come il clima influenzi le abitudini alimentari degli animali.
Un ricercatore dell'università di Tel Aviv ha studiato come gli animali stiano cercando di sopravvivere appunto alle nuove condizioni climatiche.
Prendiamo per esempio le volpi artiche, loro si mettono proprio a dieta mentre i topi australiani ingrassano quando le temperature ai alzano.
Morale, per adattarsi ai cambiamenti climatici ogni animale sceglie la propria strategia alimentare.
Lo studio prosegue andando dagli uccelli in Gran Bretagna alle linci e alle volpi della Scandinavia. Pensate che le volpi artiche si sono dovute “restringere” per adattarsi alla sub-pola gyre la corrente della zona che ha modificato totalmente la disponibilità di cibo. Questo dimagrimento ha permesso di dissipare meglio il calore, spiega il ricercatore, affrontando così l'aumento della temperatura.
Ma c'è un adattamento forzato anche tra gli uccelli: una ricerca australiana ha dichiarato che addirittura otto specie di passeri negli ultimi 20 anni hanno diminuito fino al 4% la loro massa corporea, mentre sono stati costretti a dimagrire della metà alcune specie di pesci.
E per il magazine degli animali è tutto.

24.10.2012

Niente cioccolato per fido

Sapevate che il cioccolato è tossico per i cani? Proprio così anche se prima di intossicarsi ne deve mangiare una grande quantità così, viste le proporzioni, una tavoletta può addirittura uccidere uno yorkshire.
Certo è che un quadratino di cioccolato al giorno non intossicherà il cane ma lo farà ingrassare. Il cioccolato infatti contiene un composto che si fissa all'emoglobina dei globuli rossi e le impedisce di trasportare l'ossigeno indispensabile per il rinnovo del sangue: a questo punto le cellule del cane non possono più “respirare”
Se si arriva a questo punto è una vera e propria emergenza: è necessaria una flebo a base di composti che combattano questo fissaggio all'emoglobina dei globuli rossi.
Per farla breve: non diamo il cioccolato ai nostri cani.
Per ulteriori approfondimenti www.prontofido.net

23.10.2012

Un viaggio di 20 mila chilometri

Oggi parliamo di chi sa apprezzare la lentezza rispettando il proverbio: chi va piano va sano e va lontano. Ovviamente sto parlando di tartarughe ed in particolare di tartarughe australiane che rispettano in pieno questo detto, pensate che dal momento in cui escono dall'uovo sulla spiaggia intraprendono un'incredibile odissea marina, un viaggio di andata e ritorno attraverso l'Oceano Pacifico lungo più di 20 mila chilometri, dalle coste australiane fino a quelle del Sud America e ritorno.
Dagli studi dei biologi marini è emerso che quando le tartarughe escono dal guscio sulla spiaggia di Mon Repons, nel Queensland meridionale, puntano dritte verso l'acqua e nuotano fino al largo. A questo punto si fanno dare un passaggio dalla corrente dell'Est Australia che le dirige a sud, dopo aver cavalcato una serie di correnti spuntano sulle coste del Perù e del Cile. A questo punto ritornano indietro sfruttando la corrente equatoriale del sud.
Ma gli studiosi ammettono che non si sa ancora quanto tempo impiegano a completare il loro giro del Pacifico, ma una cosa è certa quando ritrovano la costa dell'Australia si fermano fino a quando sono pronte a riprodursi e a deporre le uova, all'età di circa 30 anni. Ma qui l'odissea ricomincia per i loro figli.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.