**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

24.5.2012

Meglio sterilizzare fido e micio

Tutti i cani e i gatti, sia maschi che femmine, che non vengono adibiti alla riproduzione dovrebbero essere sterilizzati chirurgicamente.
L'intervento in questione ha almeno quattro differenti scopi:
rendere gli animali più tranquilli, adattandoli meglio alla convivenza domestica con l'uomo
eliminare tutti i comportamenti indesiderati ingenerati dalle fluttuazioni degli ormoni sessuali presenti nel torrente circolatorio,
porre un freno al già gravoso problema del randagismo canino e felino
ridurre il rischio di insorgenza di patologie a carico dell'apparato genitale, molto comuni nei soggetti anziani.

23.5.2012

Dimmi del tuo cane e ti dirò chi sei

Secondo alcuni ricercatori inglesi, noi umani siamo subconsciamente attirati dagli animali le cui caratteristiche psicologiche assomigliano alle nostre.
Attraverso un questionario gli studiosi hanno indagato sulle caratteristiche caratteriali di alcuni intervistati e comparato poi i risultati con quelli dei tratti caratteriali comunemente riconosciuti nelle razze di cani più diffuse nel Paese. Ai padroni sono state poste domande su 5 risvolti del loro carattere: l'essere estroversi, la gradevolezza del temperamento, la stabilità emotiva, l'essere coscienziosi e l'intelligenza. A seconda delle stesse caratteristiche nelle diverse razze canine, i ricercatori hanno compilato una specie di elenco di personalità e tipologie di animali. Osservare il cane prima del padrone, potrebbe, in molti casi, aiutarci a capire di più sull'umano che porta al guinzaglio l'animale.
Qualche esempio?
I cani da caccia vantano gradevolezza di temperamento e quindi sono perfetti per padroni dalle stesse caratteristiche. I terrier sono meno stabili emotivamente: interessante risvolto per una padrona famosa come Audrey Hepburn. Dalmata, bulldog e spitz sono famosi per essere coscienziosi. Intelligenti e creativi sono i cagnolini “giocattolo” di piccola taglia, come appunto il volpino e i carlini. Sono intelligenti e amorevoli i cani da lavoro, come San Bernardo, rottweiler, boxer, alani. I bracchi come il beagle o il bassett hound vengono scelti da padroni che, come loro, sono emotivamente stabili: Nella vasta famiglia dei cani da pastore, dal tedesco al belga fino al piccolo corgi, si trovano caratteri noti per l'estroversione: possiede un piccolo corgi, per esempio, la regina Elisabetta.
E i bastardini? Niente studi su di loro, prometto che appena ho notizie dedicherò loro un intero magazine.

22.5.2012

www.vacanzea4zampe.info

Raccogliere in un unico portale gli indirizzi, con il dettaglio dei servizi offerti, delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi italiani che accolgono gli animali domestici, per rendere facilmente accessibili tutte le informazioni e consentire al turista di selezionare la destinazione di viaggio e la tipologia di alloggio più soddisfacente, e dare un contributo concreto alla lotta contro l'abbandono, fenomeno che nei mesi estivi e nei periodi di vacanza registra i picchi di maggior evidenza, sensibilizzando la filiera turistica perché accolga gli animali e superi divieti che hanno il loro unico fondamento in barriere culturali. Sono i principali obiettivi del portale “Vacanze a quattro zampe” (www.vacanzea4zampe.info) realizzato dalla Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente e presentato a Palazzo Chigi dal sottosegretario alla Salute Adelfio Elio Cardinale e dall'ex ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla, fondatore della Federazione. Oltre al ministero della Salute, che ha redatto la guida pratica, disponibile sul sito, contenente tutte le disposizioni normative e sanitarie che è utile conoscere quando si viaggia con il proprio animale, hanno contribuito alla promozione dell'iniziativa anche le principali associazioni di categoria del settore turistico (Federalberghi, Federturismo ed Assoturismo) e dei pubblici esercizi (FIPE). Inoltre, è presente il collegamento alle pagine dedicate al trasporto con animali di Trenitalia e di Alitalia, che per l'occasione ha realizzato una nuova sezione.
"Sono più di venti milioni gli italiani che vivono con un animale domestico, a loro vogliamo rivolgerci -spiega l'on. Brambilla, che ha ringraziato il sottosegretario Cardinale per la sensibilità dimostrata sul tema - I cittadini hanno diritto di poter viaggiare con il proprio fedele amico senza incontrare gli anacronistici divieti che caratterizzano ancora il nostro paese e che nascono da barriere culturali che devono essere definitivamente superate. La stragrande maggioranza degli italiani ama gli animali e deve essere aiutata a condividere con loro la vita quotidiana. "Attraverso un modello di ordinanza comunale - spiega l'on. Brambilla - che invieremo, grazie alla collaborazione con Anci, ai sindaci italiani, intendiamo dare nuovo impulso all'individuazione di tratti di costa "dedicati" a chi desidera andare in spiaggia con il proprio amico a quattro zampe"

21.5.2012

Ciliegia: simbolo dei cani ucraini

Dopo un lungo iter burocratico, Ciliegia, la lupacchiotta disabile che per la sua triste storia è diventata il simbolo di tutti i cani uccisi barbaramente in Ucraina, è atterrata giovedì mattina all'aeroporto di Milano Malpensa ed è stata accolta dalla commozione della sua nuova famiglia, dai rappresentanti dell'OIPA e da un medico veterinario per accertarne lo stato di salute dopo il volo.
Questa è la drammatica storia di Ciliegia: stava allattando i suoi cuccioli in una strada alla periferia di Kiev, quando lei e gli altri componenti del suo branco sono stati raggiunti da una raffica di proiettili che hanno ucciso tutti i suoi piccoli e l'hanno lasciata a terra in una pozza di sangue. Ma i tristemente noti killer ucraini non hanno avuto la meglio su di lei: Ciliegia, nonostante sia rimasta paralizzata agli arti posteriori, è infatti sopravvissuta ed è stata ricoverata in una clinica veterinaria di Kiev dove, con il supporto del delegato OIPA in Ucraina Andrea Cisternino, ha iniziato il faticoso percorso di recupero fisico e psicologico.
Grazie alla grande eco mediatica che il massacro dei randagi ucraini in vista di Euro 2012 ha avuto in Italia, una ragazza di Bologna è venuta a conoscenza della storia di Ciliegia e ha deciso di darle una nuova vita in Italia.
Come abbiamo tristemente appreso dalle immagini diffuse dal delegato OIPA, in Ucraina i randagi non hanno vita facile, e una randagia disabile era a rischio soppressione. Inoltre, due pallini di piombo sono rimasti all'interno del suo corpo, perché i veterinari vista la posizione problematica – vicino alla spina dorsale – non hanno ritenuto opportuno operarla. Ora, oltre a dotarla di un carrellino che le permetterà di deambulare autonomamente, verrà valutata l'ipotesi di un intervento chirurgico per rimuoverli in sicurezza.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.