**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

21.10.2011

Arriva dal canile: ha paura!

Oggi rispondiamo a Marzia che ci scrive perché ha da poco adottato una cagnolina di 6 anni vissuta sempre in un canile lager. La piccola ha molta paura di persone e rumori bruschi ci chiede come comportarsi per far si che queste paure svaniscano
Cara Marzia, mi ha fatto molto piacere leggere la tua mail dalla quale si evince che sei una persona che aiuta i cani in difficoltà e che, a mio parere, risulta essere molto attenta nel riuscire a tenere i comportamenti corretti soprattutto con la nuova arrivata.
A proposito della piccola, stai facendo tutto in modo giusto. Essendo con voi da solo un mese devi darle il tempo di conoscere il mondo e le persone che ne fanno parte. Il consiglio più importante è di avere molta pazienza. Per la piccola, ogni cosa anche la più stupida per noi, è nuova e sconosciuta, necessita il suo tempo per capire che non c'è da averne paura.
Quando ti accorgi che si trova in difficoltà cerca di non consolarla ma di mostrarle il modo più semplice per affrontare la situazione. Ad esempio: Ha paura delle persone? Esci con qualche amica per una passeggiata ed ogni tanto le lasci il guinzaglio, restando sempre presente e allungandole un gustoso premio ad ogni passo conquistato. Poi vi fermate qualche istante, chiaccherate come se nulla fosse, la coccolate un po', ancora qualche bocconcino, riprendi il guinzaglio e ripartite.. e così via per un po' di volte;
Ha paura quando qualcuno viene a casa? Lascia premi vicino a i tuoi ospiti dicendo loro di non fare movimenti bruschi e di ignorarla quando la piccola è nei paraggi, se abbastanza golosa troverà il coraggio di avvicinarsi ai tuoi amici.
Comunque Marzia avrei tanti altri consigli da darti ma il tempo non è sufficiente, quindi quello che spesso dico in questi casi, in vista dei problemi che stanno iniziando anche con l'altro cane, un maschio di un anno e mezzo, è di consultare un educatore cinofilo che potrà aiutarti al meglio con entrambi. .

20.10.2011

Roma: pet therapy e anziani

Succede a Roma e provincia e fa parte del progetto “Umberto D” . Si tratta di rieducare e, successivamente inserire cani non più giovani nelle case di cura per anziani. L'intero progetto è promosso da Roma Capitale e dall'associazione "Con Fido nel Cuore", presentato in questi giorni in Campidoglio.
Il programma consiste in questo: con l'ausilio di educatori, comportamentisti e veterinari, i cani verranno impiegati in attività di pet therapy rivolte agli anziani.
Il progetto interessa in via sperimentale dieci cani che erano in carico dell'amministrazione romana. «Si tratta di un bel progetto, concreto, di estrema passione che verrà confermato anche l'anno prossimo - spiega l'assessore all'Ambiente Marco Visconti -. è facile immaginare quanto lavoro e quante difficoltà ci siano per realizzare un'iniziativa del genere su una tematica così importante e delicata».
«La presenza di un animale nelle strutture può apportare numerosi benefici e vantaggi ai pazienti - sottolinea il presidente della Commissione Ambiente e diritti degli animali Andrea De Priamo - Il progetto ha una forte valenza sociale e permette a cani con scarse possibilità di adozione di trovare una nuova casa».
Questo succede a Roma. E nelle altre città? Vi terremo informati, ed è tutto per oggi



19.10.2011

Perche' i cani danno la zampa?

Giacomo di Pavia ci ha inviato la seguente domanda “Perché alcuni cani danno la zampa?”
I nostri esperti ci hanno spiegato che questo atteggiamento deriva da una motivazione etologica infantile caratteristica dei cuccioli che, per favorire l'erogazione del latte dalle mammelle materne, devono premere alternativamente con le zampe anteriori, questo movimento rimane poi impresso nella loro memoria per tutta la vita.
In particolari momenti questa particolare reminiscenza torna a galla esibendola nell'atto apparente di dare la zampa.
E' un gesto rivolto non solo agli esseri umani ma anche ai propri simili, il cui significato è una manifestazione di dipendenza, una richiesta d'aiuto, la richiesta di conforto psichico e, in senso lato un segno di sottomissione in situazioni di disagio o difficoltà.

18.10.2011

Strani esseri nell'Atlantico

Animali senza testa, senza occhi che nuotano in modo stranissimo e inaspettato. Li hanno scoperti nell'Oceano Atlantico nell'ambito di un'operazione internazionale in corso da alcuni anni proprio allo scopo di censire gli animali marini in gran parte sconosciuti.
L'attuale ricerca appena conclusa condotta con la nave oceanografica ha portato, in particolare, all'individuazione di dieci nuove specie ritenute molto importanti perché giudicate l'anello di congiunzione tra vertebrati e invertebrati. Gli scienziati sono riusciti a identificare i soggetti più interessanti facendo ricorso ad un veicolo robotizzato teleguidato da bordo della nave il quale per 300 ore è rimasto immerso scandagliando nelle profondità da 700 metri fino a 3.600 metri. Tre delle nuove specie con strani colori, rosa, viola e bianchi, sono stati catturati per essere portati in superficie ed esaminati dagli specialisti in laboratorio.
«Questa spedizione – spiega lo scienziato – ha rivoluzionato il nostro pensiero sulla vita nelle profondità marine dell'Atlantico. E Siamo sorpresi dal come certe specie considerate molto rare siano invece abbondanti nelle profondità del Medio Atlantico arrivando poi a scoprirne anche di nuove». Gli oceani sono ancora un mondo che attende di essere in gran parte rivelato.
E noi del magazine abbiamo fatto la nostra parte.

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.