**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

14.9.2011

La Tosse

Abbiamo ricevuto la seguente mail a prontofido@prontofido.net:
Il mio Pluto, cocker di 7 anni da qualche giorno ha la tosse, cosa devo fare?
Risponde il dottor Emanuele Minetti, medico veterinario a Milano e vice presidente dell'ANMVI
Ecco alcuni suggerimenti:
1. Osservare il cane con attenzione qualche minuto, verificando il tipo di respiro e di tosse presente
2. Affanno e intolleranza all'esercizio sono più spesso di origine cardiogena
3. Il soggetto cardiopatico generalmente ha uno scadente stato di nutrizione
4. Verificare che la segnalazione della presenza di tosse corrisponda al problema effettivamente lamentato
5. La presenza di rantoli respiratori non va associata necessariamente ad edema polmonare
6. Il soggetto cardiopatico è tendenzialmente tachicardico, mentre la malattia respiratoria si associa più facilmente a bradicardia o aritmia respiratoria
7. La tosse evocata con palpazione tracheale non è patognomonica del collasso della trachea
8. Il gatto con tosse presenta generalmente un problema respiratorio

E' importante riuscire a differenziare le cause di origine respiratoria e quelle di origine cardiaca. Tuttavia tale differenziazione non è facile e l'indagine richiede l'utilizzo di molte metodiche complementari come esame radiografico del torace, ECG, ecocardiografia eccetera.
Bisogna controllare l'obesità nei soggetti con problemi di tracheobronchite cronica e/o collasso tracheale. L'uso dei cortisonici deve essere limitato ai primi giorni della terapia. L'uso dei sintomatici della tosse dovrebbe essere limitato ai casi in cui si possano escludere cause batteriche.

13.9.2011

Cani e gatti insieme?

Il Professor Joseph Terkel dell'Università di Tel Aviv ha pubblicato i risultati di una ricerca su un campione di duecento persone che convivono con un cane e un gatto. Sembra incredibile ma questi sono i risultati: solo nel dieci per cento erano presenti situazioni apertamente conflittuali. In un quarto del campione cane e gatto si ignoravano, ma in tutti gli altri casi avevano stabilito una relazione amichevole. Il 65 per cento delle volte insomma, cane e gatto conviventi, si salutavano affettuosamente incontrandosi, mangiavano, giocavano e dormivano insieme.
Terkel sottolinea che cani e gatti, hanno molti segni di amicizia o ostilità opposti, tipo: il cane agita la coda in segno di amicizia, il gatto quando è nervoso. Il gatto evita di guardare quando minaccia, per il cane quello è un segno di sottomissione, eppure nelle convivenze quando un cane agita la coda il gatto va strusciarsi affettuosamente come se avesse imparato la lingua del cane.
Ma la coabitazione ha più change di successo se il gatto arriva in casa prima del cane. E questo anche perché la coabitazione con il genitore “umano” ha reso più infantili entrambi.

12.9.2011

Anche loro sono invidiosi

Anche i cani provano invidia. Un'equipe di ricercatori viennesi è riuscita a dimostrare che i cani sono in grado di provare questo sentimento, finora riscontrato soltanto negli esseri umani e nei primati, con un semplice esperimento. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista dell'Accademia americana delle Scienze, Pnas, ed ha avuto ampio spazio sulla stampa inglese.
Ecco come si è svolto il test: Gli studiosi hanno preso diverse coppie di cani alle quali hanno chiesto di «dare la zampa». Dapprima ambedue i cani venivano premiati con un pezzo di cibo dopo aver «stretto la mano» al ricercatore, poi soltanto uno riceveva il cibo e l'altro no. Quello che non veniva premiato, presto smetteva di dare la zampa ed era infastidito tutte le volte che invece al compagno veniva dato del cibo. In assenza del cane che continuava ad essere premiato però, il cane «invidioso» continuava a dare la zampa al ricercatore

9.9.2011

E' apatica: sarà l'età?

Oggi rispondiamo ad un ascoltatrice preoccupata per la sua cagnolina di 11 anni che mostra segnali di apatia, tanto da non rispondere neanche all'invito alla passeggiata. Risponde Daniela Lisi educatrice cinofila
"Il problema della nostra ascoltatrice non è da sottovalutare. Il cane all'età di 11 anni può essere considerato, aimé, anziano e spesso i cani di questa età perdono il desiderio di fare cose di cui prima andavano molto entusuasti.
Il fatto che dimostri completa apatia mi fa pensare che abbia qualche problema fisico di cui la nostra ascoltatrice non si accorge.
I nostri cani hanno un livello di sopportazione al dolore alla lunga più forte del nostro e spesso quando soffrono non lo danno a vedere, sta a noi, e alla conoscenza che abbiamo di lui, capire quando c'è qualcosa che non va. In questo caso la sua cagnolina sta dando un chiaro segnale di malessere. Il dolore non deve essere per forza visibile come una ferita o una zoppia ma potrebbe trattarsi di un problema interno per il quale è il caso di consultare un veterinario.
Il consiglio è quindi, come prima cosa di andare dal veterinario, una volta capito se il problema è fisico o meno si potrà lavorare sull'aspetto comportamentale.
Quando un cane diventa anziano spesso si pensa che non ci sia più molto da fare con lui, con questo intendo: lunghe passeggiate, corse in bicicletta e quant'altro comporti l'utilizzo fisico dell'animale, attività che possiamo invece continuare a svolgere ma sicuramente in maniera ridotta.
Quello che però non dobbiamo mai smettere di fare è far lavorare il suo cervello. Finché questo continua a funzionare in maniera corretta e attiva, il nostro cane sarà comunque felice anche senza una lunga passeggiata al parco.
Quindi, dopo aver portato la piccola dal veterinario, il consiglio è di farle fare giochi di attivazione mentale molto semplici, come ad esempio nascondere bocconcini per la casa. Ci sono comunque tanti altri piccoli giochetti di cui spesso ho parlato che si possono trovare sull'elenco puntate del nostro sito."

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.