**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

9.8.2011

A new york si tagliano le corde vocali

A New York è nata una nuova moda: tagliare le corde vocali ai cani d'appartamento. Il motivo? Can che abbaia non morde ma infastidisce i vicini. In questo modo, il can che abbaia si trasforma semplicemente in un can che sussurra.
Ma la storia è seria, al punto che se ne è occupato l'autorevole New York Times che ha dato spazio a molti proprietari di cani «col silenziatore», convinti della scelta compiuta in nome dei rapporti di buon vicinato.
Questo assurdo intervento sulle corde locali, pensate, rende gli animali afoni, ma non cancella in loro l'impulso ad abbaiare: semplicemente fa sì che quel che esce dalla loro bocca sia qualcosa che assomiglia ad un rantolo o, appunto, ad un sospiro.
Fortunatamente sono sempre di più i veterinari che si rifiutano di praticare l'intervento di rescissione.
In Italia la pratica del taglio delle corde vocali è vietata dalla recente legge sui maltrattamenti, ma per fortuna anche prima della sua entrata in vigore la maggior parte dei veterinari si rifiutava di operare un cane in assenza di finalità terapeutiche, solo per motivi estetici o di mero interesse del proprietario. Però i casi di cani con le corde vocali recise esistono anche anche nel nostro Paese. Lo scorso anno erano stati trovati diversi cani "silenziati" in un canile lager in Puglia: senza voce gli animali non avrebbero potuto destare l'attenzione di eventuali curiosi.
E' terribile ed è tutto per oggi. au


8.8.2011

Bilancio del week end di Io l'ho visto

Fine settimana durissimo per i volontari dei team anti abbandono di io l'ho visto. Sono state 340 le segnalazioni di cani abbandonati o vaganti in autostrada, 242 gli interventi realizzati 192 i cani messi in sicurezza 37 dei quali restituiti ai legittimi proprietari in quanto si trattava di cani scappati di cui era stata fatta denuncia. 1052 i volontari attivi su due turni nel fine settimana. C'è oramai da registrare una vera e propria scissione nell'Italia del randagismo, oltre il 90% delle segnalazioni provengono da cinque regioni del sud Italia: Campania, Calabria, Puglia, Sicilia e Abruzzo, sono diminuite le segnalazioni provenienti dal Lazio, pochissime invece le segnalazioni provenienti dalle regioni del centro nord Italia dove il maggior numero di segnalazioni arrivano sempre dalla Toscana, con 11 segnalazioni nel fine settimana e Emilia Romagna con 8 segnalazioni.

5.8.2011

Secondo venerdì nero per Io l'ho visto

Ancora un venerdì di grande esodo e quindi si torna a parlare di Io l'ho visto. 334 105 1030 è il numero che dovete memorizzare sul vostro cellulare per inviare un sms nel caso avvistaste un animale abbandonato in autostrada. Ma vediamo com'è andata la settimana, la parola a Lorenzo Croce presidente dell'AIDAA e coordinatore dei team antiabbandono:
Settimana di lavoro abbastanza sostenuto per i team di io l'ho visto, da lunedi ad oggi sono state circa 270 le segnalazioni di cani vaganti sulle autostrade pervenute alla centrale operativa, con una media di oltre 50 segnalazioni giornaliere, gli interventi effettuati sono stati 212, quelli portati a termine 134 che hanno permesso di mettere in sicurezza 138 cani, 36 dei quali restituiti ai legittimi proprietari in quanto cani fuggiti dalle proprie abitazioni tutte adiacenti la rete autostradale italiana. Da segnalare inoltre che i team anti abbandono in Puglia hanno rimesso in libertà 41 cani recuperati in quanto dopo i controlli sono risultati essere cani di quartiere regolarmente chiappati e registrati all'anagrafe canina pugliese. Tornando alle segnalazioni la maglia nera spetta anche questa settimana alla salerno-reggio calabria dove in questi primi cinque giorni sono stati segnalati ben 70 cani vaganti, dei quali sono 31 recuperati.Infine tra venerdi e domenica avremo in campo tutti i 1060 volontari divisi in 115 gruppi operativi su due turni, che garantiranno la massima copertura per questo che si preannuncia come un fine settimana da bollino nero.
Lunedì prossimo il bilancio del week end. E' tutto per oggi.

4.8.2011

Primo bagno in mare per Jack

Oggi rispondiamo a Stefano che ci scrive perché tra poco andrà al mare con il suo Jack, meticcio di 1 anno che non ha mail fatto il bagno. Vuole sapere come si deve comportare per far si che la sua prima esperienza con l'acqua non sia traumatica.
È molto importante prestare attenzione alle prime esperienze dei nostri cani perché saranno proprio quelle che rimarranno indelebili nella loro mente. È l'approccio con l'acqua non per tutti i cani è così semplice come si pensa. Stefano ha di sicuro posto una domanda molto intelligente.
La prima cosa da fare e cercare di far capire a jack che l'acqua non è pericolosa e che anche con essa ci si può divertire. Quindi prendi una pallina o comunque il suo gioco preferito ed iniziate a giocare sul bagno asciuga. Ogni tanto butti il giochino un po' più vicino all'acqua e fai in modo che jack inizi a bagnarsi un po'. E così via sempre di più finché non ti rendi conto del fatto che non è spaventato dal contatto con l'acqua.
Quando pensi che sia il momento giusto entri in acqua e chiami jack. Se vedi che di sua spontanea volontà entra in acqua sei a cavallo! La paura è passata! Se invece vedi che è ancora un po' titubante cerchi di convincerlo con la voce e magari portando il gioco in acqua e chiedendogli di venire a prenderlo.
Cerca sempre di far si che sia jack a decidere di entrare in acqua non forzarlo mai. Vedrai che con un po' di pazienza e tanta buona volontà riuscirete a divertirvi
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.