**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

18.1.2011

La volpe è più furba del cacciatore

Si dice che le volpi siano furbe e spesso le invenzioni mitologiche hanno un che di verità di fondo.
Ascoltate questo episodio a dir poco bizzarro avvenuto in Bielorussia: una volpe ferita ha "sparato" al cacciatore che aveva cercato di ucciderla, facendolo finire in ospedale con un proiettile in una gamba. È accaduto nella regione di Grodno, e la notizia viene pubblicata dai principali media russi che ricostruiscono con abbondanza di particolari la dinamica di un incidente che ha dell'incredibile.
Ma ecco i fatti: dopo aver centrato la volpe, il cacciatore si è avvicinato alla sua preda cercando di immobilizzarla e di finirla a mani nude. L'animale però ha reagito e nella colluttazione è riuscito a saltare contro l'uomo e con una zampa ad azionare accidentalmente il grilletto del fucile facendo partire il colpo ancora in canna. La volpe è riuscita quindi a fuggire e il cacciatore è stato costretto a rivolgersi al pronto soccorso per farsi estrarre il proiettile da una gamba.
A giudicare dai fatti, la furbissima volpe si è finta morta per poi partire all'attacco premendo casualmente il grilletto quando l'incauto cacciatore ha poggiato l'arma accanto alla volpe.
Che dite: esiste una giustizia divina? E tutto

17.1.2011

Animali troppo grassi

Uno studio recente ha permesso agli esperti di tracciare il profilo dell'animale domestico extra-large. Si tratta di un sedentario costretto, a causa dei troppi impegni dei padroni, della loro pigrizia o della loro indifferenza a una vita da appartamento con scarse uscite ai giardini.
I cani nutriti in maniera casalinga o mista, poi sono quelli più colpiti dal fenomeno rispetto a quelli che mangiano solo cibo industriale, mentre per i gatti è vero il contrario.
Molti proprietari ignorano il problema: in Italia meno del 50% degli animali viene pesato. Il dato è più o meno in linea con quello europeo dove il tasso di sovrappeso e obesità tra gli animali domestici varia tra il 25 e il 45%.
Questo trend non fa troppo sperare in un cambiamento di rotta.

14.1.2011

Il mio Goden litiga

Oggi rispondiamo ad Alessandro che ha dei problemi con il suo Golden Retriver maschio di due anni e mezzo: quando gioca con cani maschi adulti spesso litiga.
Caro Alessandro, ho letto attentamente la tua mail e mi sono accorta che hai già individuato il motivo per cui il tuo cane si comporta in quel modo.
Dici che il tuo Retriver è buono con le femmine, con i cuccioli anche maschi e con i maschi adulti che non cercano di sottometterlo.. ebbene.. il problema è proprio questo: il tuo cane non ama essere sottomesso.
Sono molti i cani maschi adulti, ma anche femmine, che avendo un carattere più forte ed orgoglioso di altri non amano essere sottomessi dai propri simili. Io penso sia una atteggiamento del tutto normale anzi, posso anche dire che chi invece si ritrova con un cane che subisce le sbruffonaggini degli altri, non deve pensare che sia debole di carattere ma che semplicemente preferisca la sottomissione alla scontro. Ed io credo sia un gran pregio. D'altronde quanti esseri umani preferiscono lasciar perdere le provocazioni piuttosto che fare a botte?
Comunque Alessandro, una soluzione immediata al tuo problema purtroppo non c'è… il tuo cane si sente superiore ad altri e non ne vuole sapere di avere intorno bulli che gli invadano il territorio…
Quello che mi sento di consigliarti è di consultare un buon istruttore cinofilo o un comportamentali sta che ti daranno qualche soluzione sulla migliore gestione delle future situazioni in cui ti troverai.. è probabile che qualcuno ti consigli la castrazione.. essendo un uomo so che la prenderai male ma calcola che a volte l'abbassamento del testosterone tramite la castrazione può essere una soluzione al tuo problema.
Tienimi informata sugli sviluppi.

14.1.2011

Cane vs gatto?

Appuntamento con le vostre mail inviate qui al Magazine degli animali all'indirizzo prontofido@prontofido.net
Oggi rispondiamo a Paola che ci scrive perché la sua cagnolona di 3 anni ha la brutta abitudine di correre dietro ai gatti., Lei ci domanda come deve comportarsi quando questo succede . La risposta a Daniela Lisi, educatrice cinofila:
"Cara paola, diciamo che spesso per molti cani più che un'abitudine è un istinto, per l'esattezza l'istinto predatorio.
Sono molti i cani che non riescono a trattenere la voglia di fiondarsi su quei poveri gattini che s'incontrano per strada... non è assolutamente un problema per il quale preoccuparsi però occorre prestare molta attenzione quando si è in strada per evitare che il nostro cane scappi ma anche per evitare che quel povero gattino faccia una brutta fine. Anche se c'è da dire che sono molti i cani che amano semplicemente rincorrerli e poi quando gli arrivano vicino non fanno nulla.
D'altronde sono anche moltissimi i cani che convivono con gatti.
I miei ad esempio vivono tranquillamente con un gatto ma quando vedono quelli estranei si divertono a rincorrerli senza però fare loro del male.
Quindi il mio consiglio Paola è semplicemente di distrarre il cane: lo chiami con fare gioioso, ovviamente cambiando direzione e magari gli dai anche un bel bocconcini quando vedi che ti segue. Mi raccomando non sgridarlo mai!!!
Concludo dicendo che al contrario di quanto tanti pensano cane e gatto possono convivere tranquillamente."
Grazie Daniela, se avete domande o consigli sull'educazione del vostro cane prontofido@prontofido.net
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.