**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

16.12.2010

Dalla Romania "A casa per Natale"

Anche per questo Natale Save the Dogs, l'associazione internazionale che si occupa dei randagi della Romania, ha organizzato l' iniziativa “A casa per Natale”
Vogliamo saperne di più e per questo ci colleghiamo con Sara Turetta presidente di Save the dogs. Buongiorno Sara ci racconti di questa bella e importante operazione natalizia.
"Oggi vorrei parlarvi di una splendida iniziativa che Save the Dogs ha lanciato in occasione del Natale: si chiama "A casa per Natale" e consente di regalare un biglietto aereo del valore di 75 euro ad uno dei nostri 550 cagnolini rumeni in attesa di partire verso il Nord Italia, dove uno dei rifugi partner si prenderà cura di loro trovando uan famiglia amorevole che li adotti. .
Coloro che regaleranno uno o più biglietti riceveranno un attestato nominativo nel quale si indica che è stato fatto un dono speciale ad uno dei nostri quadrupedi, che invece di trascorrere il Natale in un rifugio in Romania potranno avere tutto il calore di una famiglia adottiva.
Per maggiori info sulla campagna è possibile visitare il nostro sito a questo link: http://www.savethedogs.eu/2010/11/a-casa-per-natale/
Vorrei anche segnalare l'apertura straordinaria della nostra sede milanese il prossimo sabato 18 dicembre, dalle ore 14.30 alle ore 20.00.
Vi aspettiamo per i vostri acquisti di Natale: tanti gadgets solidali vi aspettano, e ad ogni acquisto che farete corrisponde un vaccino, una sterilizzazione oppure un mese di pappe ad un cane rumeno. Per vedere i gadgets dell'associazione potete visitare il nostro sito: http://www.savethedogs.eu/shop/. Info: tel. 0239445900.
Tanti auguri a tutti!

15.12.2010

LAV: Feste vegetariane

Ci siamo, ormai anche quest'anno ci siamo. Pranzi e cene, riunioni tra amici e parenti, brindisi e celebrazioni. Tutto per festeggiare. Ricordiamoci però – oltre che del Pianeta - degli animali. La LAV invita tutti a preferire dei menu vegetariani in alternativa alle tradizionali tavole imbandite con pollo, agnello, capretto, maiale o altri animali. Sono due le proposte della LAV per contribuire a ridurre il sacrificio di animali tradizionalmente in aumento nel mese di dicembre, in contraddizione con una festività religiosa che ci vorrebbe tutti più buoni e generosi: un menu dai sapori delicati, disponibili su www.lav.it. Gli allevamenti intensivi, infatti, costituiscono una imponente fonte di gas serra, oltre ovviamente ad essere causa di sofferenza per miliardi di animali.
Le feste natalizie rappresentano quindi l'occasione ideale per preferire un menu vegetariano salvaguardando la propria salute, l'ambiente e la vita di tanti animali. E tutto questo senza rinunciare al gusto e, addirittura, risparmiando. Vantaggioso anche il risparmio economico considerando che un secondo a base di carne o pesce ha un costo medio di 15 euro al chilogrammo contro i pochi euro di un ottimo secondo vegetale, salutare e proteico; infine, la scelta vegetariana contribuisce a diminuire l'impatto dei nostri consumi sull'ambiente”. Ricordiamoci quindi ricette menu di Natale LAV su www.lav.it.

14.12.2010

Circo "più umano"

Sapevate che almeno duemila animali «lavorano» in un centinaio di circhi in Italia? Tra questi si contano circa 400 equini fra cavalli, pony, asini e una cinquantina di zebre, 160 tigri, 60 leoni, una cinquantina di elefanti, 140 tra cammelli e dromedari, 400 rettili, 60 pinguini, diverse centinaia di volatili e pesci di vario genere. Questi numeri li ha diffusi la Lav in concomitanza con il lancio della mobilitazione nazionale per un circo «più umano». Ovvero quello in cui protagonisti siano soltanto persone in carne ed ossa.
Un sogno non vedere più grandi felini in posa su pedane e seggioloni o costretti a saltare in cerchi di fuoco, niente più pachidermi in equilibrio su due zampe, niente foche che giocano a palla. Due, in particolare, gli obiettivi: il divieto delle esibizioni di animali sotto i tendoni, sul modello di quanto già avviene in diversi Paesi del mondo; e superare la legge del 1968 che ancora oggi prevede il finanziamento statale alle imprese circensi, senza alcuna distinzione tra quelle che impiegano animali e quelle basate solo sulle attività umane. Ma non è tutto occorre anche vietare nuove acquisizioni di animali e di impegnare lo Stato a favorire la ricollocazione degli animali in strutture e centri di accoglienza in grado di ospitarli e di garantirne il benessere. «Nessuno vuole penalizzare il mondo circense - spiega la responsabile del comparto circhi della Lav - né tantomeno mettere a repentaglio posti di lavoro. Quello che si vuole è rivalutare l'arte circense che potrà essere valorizzata solo attraverso l'eccellenza delle prestazioni umane e sottraendo finalmente gli animali ad un'esistenza fatta di sottomissione, prigionia, addestramento e lavoro».
Restiamo in attesa e con questo è tutto per oggi.

13.12.2010

Fido e Micio non sono regali di Natale

Parola d'ordine: A natale non regalate animali. Lo so che lo ripetiamo ogni anno ma il business del commercio di cuccioli nel periodo delle feste è davvero enorme.
Approfondiamo l'argomento con Lorenzo Croce presidente Aidaa che ha dei dati recentissimi.
Natale tempo di regali, e tra questi ogni anno sotto l'albero trovano posto loro malgrado anche 350.000 cuccioli tra cani,gatti ed altri piccoli animali che molto spesso sono però destinati a non avere una vita felice con la loro famiglia, infatti per quanto riguarda i cani ed i gatti circa il 40% entro l'estate sarà abbandonato i più fortunati saranno lasciati in qualche canile o gattile, mentre una buona parte sarà abbandonata in strada e andrà a ingrossare le fila già numerose dei randagi. Da qui l'appello che ogni anno AIDAA ma anche tutte le altre associazioni animaliste lanciano in questo periodo: Non comperate ne regalate animali per Natale. Gli animali non sono un pacchetto regalo e nemmeno un peluche ma sono esseri viventi ai quali bisogna dedicare tempo ed affetto. Se proprio si vuole un cane o un gatto questo può essere adottato in un canile o gattile dove ci sono 150.000 cani ed almeno altrettanti gatti che aspettano di trovare una nuova famiglia che li accolga e alla quale riserveranno sicuramente tanto, tanto amore quanto solo loro sanno fare.

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.