**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

9.7.2010

La mia golden si nasconde

Oggi rispondiamo ad elisa che ci scrive perché non capisce come mai la sua golden retriver di 2 anni continua a nascondersi
Cara elisa, nella tua mail segnali che all'interno della casa è presente un altro cane e che la tua cagna in questo periodo sta andando il calore.
È molto probabile che il fatto di nascondersi sia dovuto al non volere che il cagnolino, compagno di casa, la infastidisca... solitamente le cagne in estro se non sono interessate ai cagnolini maschietti che le circondano, si fanno sentire in maniera abbastanza evidente.. con ringhi e abbai per allontanare il non gradito spasimante. La tua cagnolona molto probabilmente è troppo buona e di conseguenza preferisce nascondersi e non essere disturbata.
La soluzione a questo problema NON E' assolutamente e ribadisco NON E' quello di rinchiuderla nel garage come vi ha consigliato il vostro veterinario... rinchiuderla non farà altro che isolarla ulteriormente e crearle altri problemi, tenendo conto del fatto che anche i cani, come le donne, durante il periodo del mestruo possono essere un pò depressi...
Comunque la soluzione è: dividere i due cani e coinvolgere di più la golden con giochi o altro.
Anche se come sempre rimando ad un educatore in carne ed ossa che può valutare al meglio la situazione... con le fobie occorre stare molto attenti.

8.7.2010

Si allunga l'aspettativa di vita

Le cifre parlano chiaro: la metà dei 6 milioni di cani e 8 milioni di gatti ha superato l'età che può essere considerata la soglia d'ingresso nell'anzianità: inoltre 1 su 5 è entrato nella fascia geratrica. Secondo i dati Assalco il 17% dei gatti di proprietà raggiunge i 12-20 anni di vita. Stiamo assistendo ad un progressivo prolungamento della vita media degli animali da compagnia, secondo una tendenza globale nei paesi industrializzati. I progressi registrati nel campo della diagnostica della terapia e della dietetica hanno dato efficacia alla medicina preventiva. La ricerca scientifica, sostenuta dalle industrie della salute animale, ha permesso la comprensione dei meccanismi patrogetici di molte malattie incurabili. Il veterinario oggi può finalmente contare su una vasta serie di prodotti industriali che lo mettono nelle condizioni di curare e prevenire le diverse malattie. Così l'obiettivo di aggiungere vita agli anni e non soltanto anni alla vita è stato centrato e si tratta di un gran bel risultato.

7.7.2010

Se perdiamo Fido

Se malauguratamente perdiamo il nostro cane, cosa dobbiamo fare esattamente? Lo chiediamo alla dottoressa Diana Levi Direttore Servizio Sanità Animali di Milano:
La legge Regionale 20.07.2006, n. 16 prevede all'art. 8 comma 4 che “Chiunque rinvenga un cane vagante è tenuto a darne pronta comunicazione alla competente struttura di cui all'articolo 5, comma 1, di una ASL della propria Regione, anche diversa da quella in cui è avvenuto il rinvenimento, o alla polizia locale del comune in cui è avvenuto il rinvenimento, consegnandolo al più presto alla struttura o fornendo le indicazioni necessarie al suo ritiro” (l'inottemperanza comporta l'applicazione di sanzioni pecuniarie amministrative da un minimo di 25 euro ad un massimo di 150 euro).
Al di là delle norme di legge è importante sapere che: un cane vagante non sempre è un cane abbandonato!
E' possibile che il suo proprietario lo stia cercando ed è per questo che il cane deve essere portato al Canile Sanitario più vicino al luogo nel quale è stato trovato.
Il cane verrà visitato, curato se necessario, vaccinato e se ha una identificazione (tatuaggio o microchip) il suo proprietario verrà subito avvisato. Anche i cani NON identificati vengono spesso cercati dal proprietario. In questo caso prima di uscire dal canile il cane verrà anche identificato ed iscritto all'anagrafe a nome del proprietario.
Chi si appropria di un cane vagante senza avvisare il canile per il ritiro commette il reato di “appropriazione indebita”.
Portando il cane presso il Canile Sanitario, se il proprietario non lo recupera, può invece, dopo 10 giorni di ricovero, ottenerne l'affido e la successiva cessione (adozione definitiva).
Sul sito della ASL www.asl.milano.it/prevenzione/area_veterinaria/sanitanimale.asp">ASL troverete delle notizie utili.

6.7.2010

Vacanza o pensione?

Risponde Sabrina Giussani Medico Veterinario specialista in medicina del comportamento:
"Trascorrere le vacanze insieme al proprio cane o gatto sarebbe indubbiamente la scelta migliore ma non è sempre possibile! Per quanto riguarda il cane la pensione (presso parenti, amici o strutture specializzate) è, nella maggior parte dei casi, la soluzione ottimale. Infatti, il cane è un animale sociale e preferisce rimanere in “compagnia” anche in assenza della famiglia. È bene dapprima visitare la pensione e successivamente abituare il cane a rimanervi qualche ora, un pomeriggio e la notte per poi rientrare presso l'abitazione. Così facendo conoscerà il luogo e saprà che, prima o poi, la famiglia lo porterà a casa. Per quanto riguarda il gatto la scelta è più complessa. Questo animale, la maggior parte delle volte, preferisce rimanere nella propria abitazione anche in assenza della famiglia. È bene che un cat sitter trascorra con lui qualche ora al giorno, pulendo la cassetta, somministrando cibo ed acqua e accendendo la televisione e facendolo giocare … in modo da superare l'improvvisa assenza dei famigliari rumori domestici"
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.