**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

29.4.2010

L'INTELLIGENZA DI FIDO

Oggi parliamo dell'intelligenza del cane, plasmata da migliaia d'anni di evoluzione al nostro fianco. Uno degli ultimi studi è firmato da Stanley Coren, professore all'università canadese della British Columbia, e comprende una classifica di 110 razze ordinate per capacità cognitive.
Al n. 1 della graduatoria svetta il border collie, seguito dal barboncino e pastore tedesco e poi giù, fino al meno dotato levriero afgano. Lo studio si basa sulle valutazioni di 209 giudici nelle competizioni di obbedienza canine del Nord America.
Secondo Coren i cani possiedono tre tipi di intelligenza : l'istintiva, basata su quello per cui la razza è stata allevata, poi c'è l'intelligenza adattativa, legata a quanto il cane impara dall'ambiente nel risolvere determinati problemi, e quella da lavoro che potremmo chiamare “scolastica” .
«I cani hanno le emozioni “base”, afferma lo studioso, quali la rabbia, la paura, la gioia, la sorpresa, il disgusto e la tristezza. Ovviamente, essendo al livello cognitivo di un bambino, non si può pretendere che posseggano un livello emotivo più complesso, capace di senso di colpa o vergogna».
«Quello che la maggior parte della gente vede come senso di colpa altro non è che paura della punizione.
«Il feeling uomo-cane non esiste con altri animali e l'abilità del cane di capire la comunicazione umana è stata selezionata geneticamente. Se si indica qualcosa con la mano lui guarda in quella direzione, anche se è un cucciolo di due mesi. Al contrario il lupo si limiterà a fissare la mano, anche se è un esemplare cresciuto in cattività».
E con la straordinaria intelligenza dei nostri amici è tutto per oggi

28.4.2010

UN PITTBULL DAL CANILE?

Oggi rispondiamo ad una mail che Franco ha inviato al dottor Emanuele Minetti, Franco dice che è in procinto di adottare un cane da un canile. Aggiunge: Premetto che sono sposato e ho un figlio di 6 anni. Vivo in collina ed ho un grande giardino. Sarei intenzionato ad adottare un pittbull od un amstaff. Io sono convinto che siano cani che, se educati e gestiti con attenzione, siano assolutamente compatibili con la vita in famiglia. L'unico proprietario di pitt che conosco dice che è il cane più giocoso che ha avuto. Sono affascinato da queste razze, ma non voglio portare a casa una bomba ad orologeria.
Ascoltiamo cosa ci dice il dr. Emanuele Minetti medico veterinario a Milano e collaboratore di Prontofido, buongiorno dottore:
"Buongiorno, è tutto relativo: se lei ha esperienza ed il cane che sceglie è docile non ci sono problemi ma se lei pensa che le razze che ha nominato siano per tutti ed adatte a priori ad una famiglia con bambini piccoli sta sbagliando di grosso.
I cani non sono automobili che si scelgono su estetica, necessità e prestazioni, il cane si adotta perchè si insaura da subito un rapporto speciale e di certo non si sceglie solo perchè piace o si hanno convinzioni personali non suffragate da niente. In ogni caso le razze che le piacciono sono state selezionate per un certo tipo di lavoro, è bene tenerne sempre conto.
Contatti un veterinario comprtamentista e scelga il nuovo cane co suo aiuto, è meglio."
Grazie dottor Minetti. Vi ricordo che se volete scrivere al nostro veterinario l'indirizzo è prontofido@prontofido.net

27.4.2010

No ai cuccioli in vetrina

Capita soprattutto durante le feste natalizie, ma succede anche in altri periodi, è capitato a chiunque di noi di vedere dei cuccioli di cane esposti in vetrina che ci guardano teneri, aggrappandosi dove possono e rotolandosi uno su l'altro. Quando poi il negozio chiude rimangono soli, al buio a guaire tutta la notte. Per non parlare di quelli che non vengono venduti, che fine faranno?
Ebbene da questo momento basta a esposizioni di cuccioli nei negozi. La splendida notizia parte dalla Lombardia e a stabilirlo è un emendamento approvato in consiglio regionale su proposta della LAV.
Per i trasgressori le multe andranno dai cinquecento ai tremila euro.
L'obiettivo è centrato: tutelare gli animali, che in queste piccole vetrine soffrono il caldo delle luci e i rumori del traffico.
Chiaramente i negozianti non si sono visti d'accordo: quei piccoli batuffoli che occhieggiano dalla vetrina sono un richiamo irresistibile per i possibili clienti.
Ma noi, come ripetiamo spesso da questi microfoni, raccomandiamo di adottare dai canili

26.4.2010

Sconfitto estremismo venatorio

Qualche giorno fa abbiamo parlato del rischio reale di allungamento del calendario venatorio, situazione che avrebbe provocato una vera e propria strage. Le cose poi sono sono andate diversamente ed è stato approvato dalla Camera dei Deputati, l'articolo 43 della legge Comunitaria 2009, che prevede l'adeguamento della norma italiana sulla caccia alle direttive comunitarie. Ora il limite massimo di estensione è limitato alla prima decade di febbraio, previo parere dell'ISPRA al quale le regioni dovranno obbligatoriamente uniformarsi.
la LAV e tutti noi che amiamo gli animali ci auguriamo che le velleità filo-venatorie si siano definitivamente assopite. Questi ulteriori 10 giorni di caccia ricordiamo non sono mai previsti in alcuna Direttiva Comunitaria. Qualsiasi altra ipotesi di stravolgimento della normativa nazionale sulla caccia d'ora in poi dovrà essere considerata una velleità priva di ogni senso.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.