**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

29.9.2008

Scuolabus per pet

Sapevate che in Germania i cani e i gatti viaggiano in scuolabus? Proprio così, per aiutare uomini e donne in carriera, a Berlino è stato creato un servizio di navetta dedicato esclusivamente agli animali domestici. E' un vero e proprio scuolabus pensato dai proprietari di un albergo-asilo per pet di Berlino. Il pulmino speciale collegherà ogni giorno la lussuosa pensione all capitale effettuando più fermate in ogni quartiere.
Lo scuolabus per animali avrà 40 cabine singole, dotate di tutto il necessario per un viaggio confortevole: aria condizionata, riscaldamento, cuscini, musica e, naturalmente, finestrino panoramico.
E' un valido aiuto per la maggior parte dei proprietari che lavorano e che si sentono in colpa perché il loro amico trascorre molte ore solo in casa e, magari non trovano il tempo per portarlo in asilo per pet.
Quando arriverà in Italia?

26.9.2008

Mangia solo col guinzaglio

Daniela Lisi, educatrice cinofila, risponde ad una mail inviata alla redazione di Prontofido:
"Oggi rispondiamo ad una mail un po' strana, quella di Claudio, che ci chiede come mai il suo cane mangia solo se ha il guinzaglio al collo.
Devo dire che si tratta di una domanda un po' strana alla quale non c'è una risposta da manuale da poter dare. Posso dire a Claudio quello che penso di questa situazione:
premetto che i nostri cani hanno diversi metodi di apprendimento tra cui quello classico, mediante il quale il cane impara cose che noi non gli insegniamo. Ad esempio: ha imparato che ogni volta che prendiamo le chiavi di casa si esce; ogni volta che prendiamo il guinzaglio si esce etc.. etc... Questi sono tutti comportamenti che il nostro cane ha appreso perché ogni volta la conseguenza è stata sempre la stessa, uscire.

Con questo quello che intendo dire a Claudio è che, molto probabilmente, prima di dare da mangiare al cane ha compiuto delle azione che solitamente compie prima di uscire di casa, quindi il suo cane ha associato alla pappa l'uscita del padrone. Il fatto di avere il guinzaglio al collo per il cane può significare che anche lui uscirà con Claudio quindi si sente più tranquillo e a quel punto mangia.
Non sono sicura che la causa sia questa, quello che posso consigliare a Claudio è di fare attenzione a quello che fa e ai suoi comportamenti e se effettivamente è così come dico, di provare a cambiarli".
Scrivete alla nostra redazione per avere consigli di educazione cinofila da Daniela Lisi

25.9.2008

Cani pericolosi: nuova sentenza

I pitbull e altri cani di grossa taglia possono fare la passeggiata solo se tenuti al guinzaglio da una persona che abbia la forza necessaria per controllarli. Se attaccano qualcuno il proprietario è sempre responsabile insieme a chi aveva l'animale in affidamento. Tutto questo lo ha stabilito una sentenza della Corte di Cassazione.
Il riferimento è al caso di un pitbull che aveva morso un bambino provocandogli una grave ferita e quaranta punti di sutura, al momento dell'aggressione il cane era con la moglie del proprietario, per questo il tribunale di Crotone aveva condannato i due coniugi per lesioni colpose.
In sostanza anche il proprietario del cane, cioè l'unico in grado di dominarlo, è responsabile dell'accaduto. La quarta sezione penale ha osservato che il padrone “era di fatto la persona dominante rispetto all'animale e aveva l'obbligo di impedire che la moglie uscisse col cane che non era in grado di controllare.

24.9.2008

In treno solo cani piccoli e in gabbia

Il Gruppo Ferrovie dello Stato intende occuparsi del problema di pulci e zecche presenti nei treni italiani proibendo dal prossimo primo ottobre la presenza sui treni di cani di media e grossa taglia, mentre i più piccoli (sotto i sei chili) dovranno viaggiare dentro il trasportino.
Ma non è tutto: ogni animale dovrà avere con sé un certificato del veterinario (rilasciato da meno di un mese) che ne attesti l'assenza di “infestazioni o patologie trasmettibili”.
Multe di 100 euro ai trasgressori.
Cosa dicono le associazioni animaliste? L'abbiamo chiesto a Gianluca Felicetti presidente della LAV
"La sporcizia sui convogli è dovuta alla maleducazione umana e all'inefficienza del servizio di pulizia di Trenitalia, prendersela con i cani serve solo ad acquietare qualche ignorante coscienza, vista la sonora bocciatura operata dal punto di vista tecnico-scientifico dal mondo medico-veterinario, lasciando inalterato il problema di decoro e sanitario dei treni, se non ci sarà un ripensamento la LAV invita i cittadini a salire, il prossimo 1° ottobre, con il proprio cane su un qualsiasi treno e compiere un atto di disobbedienza civile”.
“Come per qualsiasi umano che intende salire in condizioni visibilmente pericolose per gli altri, anche per i cani mal tenuti il controllore ha già il potere di non accettare una persona in treno, e già adesso di fatto in tutti gli Eurostar non si può circolare con cani e gatti. Trenitalia prenda a modello le ferrovie britanniche o tedesche, sia per l'accettazione di animali domestici che per la pulizia delle carrozze, altrimenti zecche o altri parassiti troveranno sempre ospitalità sui suoi treni, e senza limitazioni di peso, trasportino e certificato veterinario”.





Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.