**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

19.2.2008

L'educazione del cucciolo...in dvd

Avere un cane è il sogno di molti di noi. Tuttavia la scelta
dell'animale giusto per il proprio stile di vita, prima, e i mille
dubbi legati alla sua educazione, dopo, sono spesso gli ostacoli che
impediscono la realizzazione di questo sogno. Per aiutarci a capire
che cosa significa convivere con un cane e come sia possibile farne
un "buon cittadino" Sprea Editori ha pubblicato il secondo dvd della
collana il mio amico cucciolo. Dedicato all'educazione del cucciolo
questo filmato di 60 minuti racconta tutto quello che un nuovo
padrone deve sapere per insegnare al suo amico a quattro zampe a
vivere senza problemi in casa.
Ecco allora i consigli, anzi i trucchi, per abituarlo al guinzaglio o
a fare i suoi bisogni nel prato.
Il filmato, realizzato da cinofili esperti, è una vera guida passo
passo all'educazione del cucciolo. Ma è, soprattutto, una piccola
guida alla psicologia canina e quindi ci aiuta a capire perché il
nostro amico si comporta in un certo modo piuttosto che in un altro.
Il video, ci aiuta, per esempio, a capire perché il cucciolo non deve
dormire nel nostro letto oppure come dobbiamo impartirgli "gli ordini".
La scelta del cucciolo costa 5 euro e 90 ed è il primo eco disc
italiano ed è realizzato in modo da essere meno inquinante dei dvd e
anche più sicuro: è, infatti, flessibile e difficilmente si romperà.
Il primo dvd della serie era dedicato alla scelta del cucciolo.


18.2.2008

Australia: nuovo no alla caccia alle balene

Non sono solo gli animalisti di Greenpeace a combattere la caccia alle balene giapponese, si è aggiunto anche il governo australiano che ha inviato una nave a monitorare l'attività di caccia nipponica.
Proprio da questa attività di monitoraggio sono state effettuate riprese dalle immagini scioccanti, finalizzate a mostrare che la strage di cetacei non ha certo il carattere scientifico tanto millantato dalle autorità di Tokyo.
“Quando ho visto le immagini”, ha detto il ministro australiano all'Ambiente, “mi sono sentito male. Tutto questo non ha nulla a che vedere con la ricerca. La chiamano scienza, ma in realtà si tratta di barbare uccisioni”. Le immagini raccolte dall'Australia potrebbero avviare finalmente una controversia legale nei confronti di Tokyo.
Ricordiamo che il Giappone punta a catturare circa un migliaio di balene prima della fine dell'estate antartica ma c'è anche un paese europeo, la Norvegia, che da anni continua vergognosamente e senza problemi a cacciare le balene. E' tutto.

15.2.2008

Help! ho adottato un cane dal canile

Qualche consiglio su come dobbiamo comportarci se adottiamo un cane dal canile da Daniela Lisi, educatrice cinofila e collaboratrice di Pronto Fido.
LA PRIMA COSA DA AFFRONTARE E' LA MACCHINA: NON TUTTI I CANI CHE ESCONO DAL CANILE SALGONO IN MACCHINA CON SEMPLICITA'. SE VEDIAMO CHE HA DELLE DIFFICOLTA' CERCHIAMO DI AIUTARLO MAGARI CON UNA PEDANA PER RENDERE PIU' SEMPLICE LA SALITA.
UNA VOLTA ARRIVATI A CASA LASCIAMOLO LIBERO DI MUOVERSI E DI ANNUSARE DOVE VUOLE IN MODO CHE CONOSCA IL NUOVO AMBIENTE.
SE IL CANE E' AGITATO, QUINDI RESPIRA IN MODO AFFANNATO A BOCCA APERTA CON LA LINGUA DI FUORI, ATTENDIAMO CHE SI CALMI, CHE IL RESPIRO TORNI NORMALE, CHE TROVI UN POSTO DOVE SENTIRSI A SUO AGIO E POI CERCHIAMO DI PRENDERE I PRIMI CONTATTI CON LUI. MAGARI DIAMOGLI QUALCOSA DI BUONO DA MANGIARE.
C'E' LA FORTE PROBABILITA' CHE PER QUALCHE GIORNO IL CANE FACCIA I BISOGNI IN CASA. CERCHIAMO DI NON SGRIDARLO MA DI TROVARE IL RITMO GIUSTO CON LE SUE ESIGENZE FISIOLOGICHE. UN CONSIGLIO: PULIRE CON ACQUA E ACETO O ACQUE E BICARBONATO LA PARTE IN CUI IL CANE HA SPORCATO. NON USATE DISINFETTANTI A BASE DI AMMONIACA.
A VOLTE SI HA A CHE FARE CON CANI MOLTO MOLTO IMPAURITI CHE MAGARI HANNO SUBITO VIOLENZE. OPPURE SI TRATTA DI SITUAZIONI IN CUI IL CANE ANDRA' A CONVIVERE CON ALTRI SUOI SIMILI. IN QUESTI CASI GLI ASPETTI DA VALUTARE SONO SVARIATI E DIVERSI PER OGNI CASO.



14.2.2008

E' scattata l'operazione pashmina!

A 4.500 metri di altitudine nello stato Indiano del Kashmire un' eccezionale nevicata ha ricoperto la misera vegetazione di cui si nutrono le capre, ma non è tutto, anche le strade sono bloccate dal ghiaccio ed è quindi impossibile trasportare aiuti via terra.
E allora ecco che avanza un soccorso senza precedenti: la Indian Air Force lancia un ponte aereo per salvare le 150.000 capre assediate nella morsa del gelo, con aerei cargo da guerra ed elicotteri militari per paracadutare fieno.
L'operazione Pashimina è la prima impresa umanitaria che vede un tale dispiegamento dell'aviazione militare indiana. La chiave di questa mobilitazione è probabilmente nel business globale del tessuto pashima: scialli e coperte di questo materiale morbido e caldo sono in vendita in tutto il mondo e per essere pashmina autentica deve essere ricavata solo dalla lana che cresce sotto la pancia e il collo delle capre himalayane.
Pensate che ci vuole il pelo di almeno tre animali, tosati in primavera, per fare uno scialle.
Comunque l'Operazione Pashmina non si presenta facile, l'aviazione militare deve affrontare bufere di vento per sorvolare quelle cime con le 150.000 caprette in attesa di viveri.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.