**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

14.6.2007

Debutto in acqua per fido

Estate, sole e mare anche per loro. Ma se è la loro prima volta come ci dobbiamo comportare?
RISPONDE SILVIA LORO educatrice cinofila della rivista ARGOS

E' importante instaurare subito un rapporto corretto tra l'acqua e il nostro cane. Numerosi sono gli effetti positivi di cui può beneficiare come la possibilità di tenersi in forma senza il rischio di traumi.
Per insegnare al nostro cane a nuotare occorre fargli capire che nell'acqua non corre nessun pericolo scegliamo un punto della spiaggia, lago o fiume dove si tocca in assenza di corrente e lasciamo che il nostro amico perlustri il posto.
Quando si è rilassato entriamo noi stessi nell'acqua e invitiamolo a seguirci con la scusa di un premio goloso o di un giocattolo galleggiante. Lasciamolo entrare e uscire a suo piacimento in modo da dargli l'impressione che può gestire la cosa.
Dopo il primo approccio allontaniamoci dalla riva e lasciamogli il tempo di pensare. Poco dopo ritorneremo ad immergerci nell'acqua più profonda. Ripetiamo varie volte tale sequenza e valutiamo se per quel giorno è il caso di interrompere la lezione.
Con alcuni cani ci vogliono più giorni per insegnargli a spingersi fin dove è necessario nuotare ma è meglio che il ricordo sia positivo altrimenti rischiamo che a causa della nostra fretta fido non voglia più bagnarsi nemmeno un'unghia.

Silvia Loro Educatore Cinofilo Easy-dog Treviso

13.6.2007

Anche i macachi fanno calcoli statistici

Non sono solo gli uomini a saper fare statistiche e calcoli delle probabilità, ma uno studio pubblicato sulla rivista Nature, dimostra che anche le scimmie (in particolare i macachi) sono in grado di trasformarsi in valenti statisti se gli viene dato il tempo necessario e la sicurezza di una ricompensa.
Due ricercatori dell'Università di Washington hanno messo alla prova il ragionamento di due macachi mostrandogli in un video una serie di figure collegate al bersaglio vincente di colore rosso anziche verde.
Il compito era abbastanza complesso e durava diverse settimane di allenamento, ma entrambi i macachi hanno imparato ad abbinare le loro scelte al bersaglio corretto più del 75% delle volte.
Il ricercatore ha poi spiegato che “ i macachi hanno certamente dei neuroni in grado di fare calcoli, gli stessi che potrebbe fare uno studioso di statistica. Ulteriori lavori ci permetteranno di comprendere meglio i processi decisionali”.


12.6.2007

Le vaccinazioni: il cane

Torniamo oggi sull'argomento vaccinazioni per parlare dei cani. Per quanto riguarda questi animali un elemento importante a cui i Veterinari dedicano sempre più attenzione è quello della socializzazione.
Il periodo fino ai tre mesi di vita del cucciolo (12 settimane) è infatti molto delicato. Le esperienze e i contatti che il cucciolo avrà in questa fase sono essenziali per guidarne il
comportamento da adulto e per la formazione di un soggetto equilibrato, in grado di convivere serenamente con il proprietario in ogni circostanza.
E' perciò essenziale che in queste settimane il cucciolo sia messo a contatto con le diverse situazioni con cui si troverà a convivere da adulto.
I programmi di vaccinazione si devono iniziare a 8-9 settimane e completare a 12-13 settimane,
quindi si crea la necessità di trovare un equilibrio tra due esigenze così importanti.
Bisogna comunque ribadire che non tutti gli animali sono uguali, quindi è importante poter scegliere un protocollo vaccinale il più possibile adeguato alle esigenze del singolo animale e del suo proprietario, in accordo con il Veterinario come referente unico e insostituibile della salute animale.
EMANUELE MINETTI Medico Veterinario a Milano

11.6.2007

Le vaccinazioni: il gatto

Bisogna sensibilizzare i proprietari sull'importanza di una vaccinazione sempre più mirata e personalizzata per il cane e il gatto e rafforzare il ruolo del Veterinario come referente unico e insostituibile della salute animale.
Non tutti gli animali sono uguali, quindi è importante poter scegliere un protocollo vaccinale il più possibile adeguato alle esigenze del singolo animale e del suo proprietario.
Prendiamo in esame per primo il gatto: Lo stile di vita di un soggetto che vive isolato in casa e quello di un animale che ha contatti frequenti con altri gatti sono infatti molto diversi ed espongono gli animali in modo differente ai diversi rischi di infezione. La scelta della protezione più indicata per ciascun gatto si deve quindi basare sui diversi fattori coinvolti: stile di vita, ambiente di residenza (urbano o rurale), età, stato generale di salute, senza trascurare le esigenze del proprietario. Non esiste un unico protocollo da seguire ma livelli diversi di protezione sulla base come detto del rischio epidemiologico.
EMANUELE MINETTI Medico Veterinario a Milano
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.