**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

20.4.2016

Le tigri tornano a crescere

Buone notizie dal mondo della natura. Per la prima volta negli ultimi cento anni la popolazione delle tigri è tornata a crescere. Secondo quanto riporta il Wwf ad oggi sarebbero 3890 gli esemplari che vivono allo stato libero.
Ricordiamo che nel 2010 il loro numero era sceso al livello record negativo di 3200, situazione che aveva fatto scattare un piano d'emergenza per raddoppiare la popolazione entro il 2022.
È la prima volta che la popolazione torna a crescere dal 1900, quando però la popolazione globale contava 100.000 esemplari in natura. Le tigri erano presenti in 20 paesi, adesso invece lo sono in solo 13 e costantemente minacciate dal bracconaggio, che alimenta in gran parte il mercato dei farmaci della medicina tradizionale cinese, e dal loro habitat naturale sempre più ridotto dalla deforestazione umana.
In India, il paese che rappresenta oltre la metà delle tigri del mondo, la popolazione di tigri selvatiche è aumentato del 520 esemplari (nel 2010 erano 1.706, ora sono 2.226). Il numero è salito anche in Nepal, da 123 a 198; in Russia, da 360 a 443, e in Bhutan, da 75 a 103. Il trend è invece negativo in Bangladesh dove il numero è sceso a 106 dai 440 esemplari del 2010.
«Per la prima volta dopo decenni di costante declino, il numero delle tigri sono in aumento. Questo ci offre una grande speranza e dimostra che siamo in grado di salvare le specie e i loro habitat dove i governi, le comunità locali e gli ambientalisti lavorano insieme » ha commentato Marco Lambertin, il direttore generale del Wwf.

19.4.2016

Anche i gatti sono mancini

Anche tra i gatti ci sono dei mancini. I felini domestici, quando devono compiere mosse complicate con le zampe, mostrano la preferenza per l'una o per l'altra zampa. Le femmine sono quasi sempre destrorse, i maschi invece usano la sinistra.
Lo dimostra uno studio pubblicato della Queen's University di Belfast e riportato da New Scientist.
Se è vero che gli esseri umani sono i soli che mostrano una spiccata preferenza per una mano o per l'altra, c'é però da dire che prove dell'asimmetria cerebrale sono presenti anche nel mondo animale; per esempio, gli scimpanzé compiono parecchie azioni preferibilmente con la zampa destra.
I gatti non sono da meno. Infatti, quando gli psicologi irlandesi hanno dato ad un gruppo di 42 gatti scatolette di tonno molto piccole e quindi difficili da mangiare, gli animali si sono aiutati sempre con una sola delle due zampe: tutte le femmine meno una, con la zampina destra, tutti i maschi con la sinistra.
Ma questa preferenza per l'una o l'altra zampa non si riscontra quando i gatti giocano normalmente. In passato alcuni studi hanno collegato il mancinismo ai livelli di testosterone in utero. E' possibile, dunque, che per questo motivo i gatti maschi siano spesso mancini.

18.4.2016

Micio poco affettuoso. Meglio una compagna?

Alla pagina del veterinario di prontofido@prontofido.net Paola ha scritto: “Ho un gatto di 5 anni tigrato rosso molto giocherellone ma non molto affettuoso. Essendo fuori casa gran parte della giornata pensavo di prendere una micina che gli facesse compagnia.
E' meglio un cucciolo o posso anche provare con una micia della sua età?” Risponde il dottor Emanuele Minetti medico veterinario a Milano e collaboratore storico di Prontofido.
"La decisione di mettere due gatti nello stesso spazio può essere tanto positiva quanto negativa, e questo per ambedue.
Tralasciando le ovvie considerazioni di ordine medico (evitare di portare a casa gatti non testati per le malattie infettive e negativi di sicuro, non sverminati, non vaccinati, non trattati per i parassiti esterni, eccetera) dobbiamo anche cercare di stare dalla loro parte.
Quindi se lei sta pensando ad un nuovo animale per cambiare ed addolcire il carattere di quello che già vive con lei non penso sia una scelta ottimale che parte dalla visione "gattesca" della situazione. Si deve infatti sempre pensare al benessere dei gatti senza umanizzarli e senza definire sofferenze da colmare (solitudine) che probabilmente non esistono affatto.
Quindi cercare una soluzione ad un problema che magari non c'è coinvolgendo un'altro gatto ad oggi sconosciuto mi pare azzardato. Infatti le cose potrebbero anche peggiorare e manifestarsi dei reali problemi di convivenza.
Se invece vuole adottare un'altro gatto per fare del bene la cosa mi piace di più, e se poi per caso andranno d'accordo, se si vorranno bene, se stando insieme sarann più affettuorsi e sereni sarà un di più rispetto al dare una nuova vita ad un animale senza futuro.
Come vede le cose non sono facili come magari sembra all'inizio.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano"

15.4.2016

Protetti durante il trasporto

«La protezione degli animali durante il trasporto prevista dal diritto dell'Ue non cessa alle frontiere esterne dell'Unione». Lo sostiene una sentenza pubblicata dalla Corte di giustizia europea a Lussemburgo, di particolare importanza in quanto garantisce il benessere degli animali fino al luogo di destinazione nei Paesi terzi.
È un organo giurisdizionale tedesco che ha posto la domanda pregiudiziale alla Corte Ue su una controversia che vede le autorità pubbliche negare ad una società tedesca lo sdoganamento di una partita di bovini destinati all'Uzbekistan (7mila km). Il giornale di viaggio non prevedeva alcun punto di riposo e di trasferimento per la parte del percorso che si sarebbe svolto, durante circa 146 ore, nel territorio di Paesi terzi.
Per i giudici europei invece, «affinché il trasporto che comporta un lungo viaggio di equidi, bovini, ovini, caprini e suini possa essere autorizzato dall'autorità competenti del luogo di partenza, il giornale di viaggio deve mostrare che il trasporto rispetterà, in particolare, gli intervalli di abbeveraggio e di alimentazione nonché la durata dei periodi di viaggio e di riposo». Qualora il giornale di viaggio non risponda a questi requisiti, l'autorità può esigere una modifica delle modalità di svolgimento del trasporto.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.