**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

16.12.2015

WWF: Campagna #diamovoce

Ogni anno migliaia di rinoceronti, tigri, elefanti, gorilla e altri animali vengono massacrati in tutto il mondo per rivendere le loro pelli, le ossa, la carne e persino il sangue. Ogni giorno perdiamo più di 70 elefanti e circa 200 mila squali. Ogni settimana quasi 3 tigri e 20 rinoceronti. A questi si aggiungono, in Italia, più di 400 lupi che vengono uccisi con armi da fuoco, trappole e veleni. A tracciare questo bilancio è il Wwf, che lancia la campagna #diamovoce contro il crimine ambientale che colpisce gli animali e che produce un business di oltre 23 miliardi di dollari l'anno. Secondo l'ultimo Indice del Pianeta Vivente elaborato dal Wwf con la Zoological Society di Londra, in 40 anni a causa del bracconaggio il Pianeta ha perso il 52% delle popolazioni di numerose specie di vertebrati. Il giro di affari illegale che ruota intorno al traffico di fauna selvatica è di oltre 23 miliardi di dollari l'anno. Si va dai 3.000 dollari al kg dell'avorio ai 120mila dollari al kg del corno di rinoceronte. E il bracconaggio, sottolinea il Wwf citando l'ultima indagine dell'Interpol, è anche un business che alimenta il traffico di droga, il terrorismo e le guerre.
Agghiacciante ma è così

15.12.2015

Cani e gatti vivono 2 anni di piu'

I nostri amici a 4 zampe, sia cani che gatti vivono in media due anni in più rispetto a 20 anni fa e tutto il merito va ai progressi della medicina e delle cure che i proprietari rivolgono ai loro piccoli amici.
Questi risultati sono particolarmente eclatanti se pensiamo che rapportato all'uomo possiamo dire che un paio di anni di vita di questi animali equivalgono a 10 di quelli umani.
E' importante sottolineare che questi dati si riferiscono ai meticci, visto che esistono razze più delicate dalla mancanza di controlli sulle importazioni che possono indebolire gli animali con accoppiamenti forzati.
Inoltre negli ultimi anni la medicina veterinaria ha fatto grandi passi ed oggi è possibile rivolgersi ad oculisti, ortopedici, dermatologi e cardiologi a seconda del problema del nostro amico a 4 zampe.
Insomma il nostro fedele compagno è sempre più spesso assistito ed alimentato come un vero componente della famiglia.

14.12.2015

La giusta alimentazione se fido arriva dal canile

Posta del veterinario: Sabina ci scrive: Circa un mese fa ho adottato presso un canile un breton femmina di circa 7-8 anni. Vorrei avere un parere obiettivo circa l'alimentazione;i negozi di articoli animali consigliano naturalmente crocchette ma tante persone dicono di variare l'alimentazione dando al cane anche dell'umido . Considerando che ora il suo peso è di circa 15 kg e che è stata operata da poco per un tumore cosa mi consiglia?
Risponde il dottor Minetti vice presidente dell'ANMVI LOMBARDIA e medico veterinario in viale monteceneri 64 a Milano. Buongiorno dottor Minetti
"Buongiorno, le dovrei rispondere in modo laconico che serve solo la consulenza di un veterinario.
Infatti l'alimentazione corretta e bilanciata deve essere valutata da chi cura l'animale, così come fa il medico con noi umani. Tutto ciò che lei dice è frutto non di conoscenza vera ma solo di sentito dire, di leggende metropolitane, di semplificazioni estreme, non certo corretto nè assoluto.
Non esiste un "meglio" che si adatta a tutti, e ciò che è meglio per alcuni può essere male per altri animali. Anche una dieta fresca casalinga ha eccellenti caratteristiche che per esempio non ha una dieta industriale, basta sia formulata bene; così una dieta industriale secca può dare disturbi o intolleranze al pari di quella umida, che differisce di ben poco se non in tenore di acqua e modo di preparazione industriale. Ciò che conta è che la dieta sia: bilanciata, digeribile, corretta in apporto calorico, formulata sulla base delle esigenze del singolo soggetto.
Per questo motivo esistono decine di diverse formulazioni in commercio, moltissime assolutamente sovrapponibili fra loro ma moltissime invece dedicate sia a fasce precise di età, sia a problemi clinici, sia a vere malattie intercorrenti.
L'unica dieta sbagliata è quella non dedicata al soggetto singolo
Spero di averla convinta a parlarne con il suo veterinario curante e qualora non avesse piena soddisfazione ad ogni domanda può rivolgersi ad altri colleghi."

11.12.2015

Non siamo pacchi dono!

Abbiamo detto molte volte che un cane non è un pacco dono, ma se a Natale non si riesce a fare a meno di regalare un cucciolo, la regola, per evitare truffe e non essere implicati in scambi poco trasparenti, è quella di verificare sempre la riconoscibilità del venditore: «No agli acquisti online da persone estranee delle quali si conosce solo il numero di telefono. E guai agli scambi in autostrada, senza poter risalire all'allevamento e ai genitori dell'animale». E' indispensabile, inoltre, richiedere subito la documentazione sanitaria che certifichi la corretta profilassi. Le cautele, però, non sono mai troppe: Spesso, gli esemplari di provenienza illegale sono imbottiti di antibiotici, ma non curati in modo adeguato».
Il Paese leader del commercio fuorilegge è l'Ungheria, dove molti agricoltori si sono riconvertiti lucrando sullo spaccio di animali, con la complicità di veterinari corrotti. Un movimento, tra legale e illegale, di circa 400mila esemplari l'anno. Le razze più gettonate sono chihuahua, carlino, pincher. In ascesa gli esemplari di taglie più grandi, come labrador e San Bernardo, che possono rivelarsi poco sicuri: «Se strappati alla madre prima dei due mesi non sono ancora stati educati a mordere senza ferire. Il business, è fiorente, pensate: un cucciolo con documenti e microchip si vende a 50 euro, per schizzare a 400 su Internet e a 1.000 nei negozi. Circa il 40% non sopravvive al trasporto.
Ma non è tutto, La legge punisce anche l'acquirente. Una soluzione alternativa sono i canili: «Ospitano animali di tutte le età. Adottarne uno a Natale sarebbe un bel gesto, oltre a ridurre i costi per la collettività».
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.