**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

18.12.2015

Paura botti e fuochi d'artificio

Eccoci arrivati al momento delle grandi feste ed eccoci arrivati anche al momento dei botti e dei fuochi d'artificio. La domanda è d'obbligo: come facciamo ad aiutare i nostri amici terrorizzati da tutto questo?
Niente di meglio del parere della dottoressa Sabrina Giussani Medico veterinario esperto in comportamento animale. Buongiorno dottoressa Giussani:
"Il rumore provocato dallo scoppio dei fuochi d'artificio può lasciare il cane e il gatto indifferenti, spaventarli o terrorizzarli. Quando il cane e il gatto hanno paura, sono attenti a ogni rumore, sono agitati ma si tranquillizzano quando coccolati e si nascondono per breve tempo. Quando, invece, sono terrorizzati, vagano per l'abitazione cercando una via di fuga, si nascondono sotto il letto o in bagno e non si muovono neppure quando chiamati, cercano il nostro conforto ma non si calmano quando accarezzati; il cane, lasciato in giardino, distrugge le persiane, gli stipiti delle porte per rifugiarsi in casa oppure scappa saltando la recinzione della proprietà. Per aiutare i nostri animali è possibile abbassare le tapparelle, accendere la tv o creare un sottofondo musicale e allestire un “rifugio sicuro” nella stanza più silenziosa dell'abitazione. È necessario confortare con la voce e il contatto, il cane e il gatto che si avvicinano a noi per essere supportati. È bene non lasciare gli animali in giardino o sul balcone ma proteggerli all'interno dell'abitazione e rimanere in loro compagnia. Nel caso in cui gli animali fossero terrorizzati, è necessario realizzare una visita presso un Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale poiché i sintomi mostrati sono simili a un attacco di panico. Il percorso riabilitativo permetterà alla famiglia di acquisire le competenze necessarie per supportare il cane e al gatto durante l'evento fobogeno".

17.12.2015

Gatti trattati come cani

Sapevate che i gatti domestici sono stressati perché li trattiamo come cani? Questa è la conclusione a cui è giunto John Bradshaw, direttore del dipartimento di Antropologia all'Università di Bristol. Ci aspettiamo che i mici siano completamente a loro agio condividendo gli spazi, che siano del tutto addomesticati e che vogliano passare ore ad essere coccolati. Ma ricoprendo letteralmente il gatto di affetto, si rischia di non fare il suo bene. “Diversamente dal cane – spiega Bradshaw – il gatto si trova ancora a metà strada fra un animale domestico ed uno selvatico e non ama la vita del ventunesimo secolo”. I proprietari si aspettano troppo dai loro gatti e patologie come dermatiti e cistiti da stress sono in continuo aumento.
Il gatto stressato vive ritirato, più del solito. Fa i bisognini in giro per casa, ha le zampette sudate e segna eccessivamente il territorio con l'urina.
Da animale fiero ed indipendente, il gatto domestico è diventato negli anni un elegante animale da compagnia, uno status symbol e, per alcuni, quasi un ornamento casalingo. “Se i proprietari di gatti capissero meglio i loro animali si renderebbero conto dell'assurdità di alcune richieste che facciamo loro quotidianamente”.

16.12.2015

WWF: Campagna #diamovoce

Ogni anno migliaia di rinoceronti, tigri, elefanti, gorilla e altri animali vengono massacrati in tutto il mondo per rivendere le loro pelli, le ossa, la carne e persino il sangue. Ogni giorno perdiamo più di 70 elefanti e circa 200 mila squali. Ogni settimana quasi 3 tigri e 20 rinoceronti. A questi si aggiungono, in Italia, più di 400 lupi che vengono uccisi con armi da fuoco, trappole e veleni. A tracciare questo bilancio è il Wwf, che lancia la campagna #diamovoce contro il crimine ambientale che colpisce gli animali e che produce un business di oltre 23 miliardi di dollari l'anno. Secondo l'ultimo Indice del Pianeta Vivente elaborato dal Wwf con la Zoological Society di Londra, in 40 anni a causa del bracconaggio il Pianeta ha perso il 52% delle popolazioni di numerose specie di vertebrati. Il giro di affari illegale che ruota intorno al traffico di fauna selvatica è di oltre 23 miliardi di dollari l'anno. Si va dai 3.000 dollari al kg dell'avorio ai 120mila dollari al kg del corno di rinoceronte. E il bracconaggio, sottolinea il Wwf citando l'ultima indagine dell'Interpol, è anche un business che alimenta il traffico di droga, il terrorismo e le guerre.
Agghiacciante ma è così

15.12.2015

Cani e gatti vivono 2 anni di piu'

I nostri amici a 4 zampe, sia cani che gatti vivono in media due anni in più rispetto a 20 anni fa e tutto il merito va ai progressi della medicina e delle cure che i proprietari rivolgono ai loro piccoli amici.
Questi risultati sono particolarmente eclatanti se pensiamo che rapportato all'uomo possiamo dire che un paio di anni di vita di questi animali equivalgono a 10 di quelli umani.
E' importante sottolineare che questi dati si riferiscono ai meticci, visto che esistono razze più delicate dalla mancanza di controlli sulle importazioni che possono indebolire gli animali con accoppiamenti forzati.
Inoltre negli ultimi anni la medicina veterinaria ha fatto grandi passi ed oggi è possibile rivolgersi ad oculisti, ortopedici, dermatologi e cardiologi a seconda del problema del nostro amico a 4 zampe.
Insomma il nostro fedele compagno è sempre più spesso assistito ed alimentato come un vero componente della famiglia.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.